fbpx
GORGO

Ricky Lee Gordon – New Mural in Los Angeles

Nuovo aggiornamento per Ricky Lee Gordon, l’artista Sudafricano si è spostato a Los Angeles dove ha da poco terminato questa bella pittura.
Della decisa svolta estetica attuata da Ricky Lee Gordon, già conosciuto con lo pseudonimo di Freddy Sam, ce ne siamo occupati nel nostro editoriale di approfondimento (Leggilo qui). L’autore prosegue la sua evoluzione attraverso i continui spostamenti in giro per gli States.
Tappa dopo tappa l’artista sta intensificando gli sforzi per proporre una produzione maggiormente introspettiva, capace di approfondire temi e spunti legati ad una riflessione interpersonale e che, inevitabilmente, giungono allo spettatore come momento di contatto personale con il proprio subconscio.
Servendosi di una pittura altamente realistica, dove la combinazione di elementi naturali e fisicità appartenenti all’essere umano, continuano a mescolarsi, l’artista ha conseguentemente aggiunto una parte scritta. Le opere vengono ora accompagnate da intense frasi che rivendicano i temi e gli argomenti scelti, spesso offrendo un titolo all’intervento, gettando le basi per un dialogo profondo ed articolato.
Per quest’ultimo intervento, dal titolo “ANYWHERE EVERYWHERE”, Ricky Lee Gordon realizza un opera decisamente criptica, con una chiave di lettura assolutamente personale. Il corpo di un uomo è intento a tenere in mano una grande tela, all’interno della stessa sono presente delle nuvole.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’interprete, vi lasciamo agli scatti in calce con i dettagli di questa sua ultima fatica, dateci un occhiata.

Ricky Lee Gordon – New Mural in Los Angeles

Nuovo aggiornamento per Ricky Lee Gordon, l’artista Sudafricano si è spostato a Los Angeles dove ha da poco terminato questa bella pittura.
Della decisa svolta estetica attuata da Ricky Lee Gordon, già conosciuto con lo pseudonimo di Freddy Sam, ce ne siamo occupati nel nostro editoriale di approfondimento (Leggilo qui). L’autore prosegue la sua evoluzione attraverso i continui spostamenti in giro per gli States.
Tappa dopo tappa l’artista sta intensificando gli sforzi per proporre una produzione maggiormente introspettiva, capace di approfondire temi e spunti legati ad una riflessione interpersonale e che, inevitabilmente, giungono allo spettatore come momento di contatto personale con il proprio subconscio.
Servendosi di una pittura altamente realistica, dove la combinazione di elementi naturali e fisicità appartenenti all’essere umano, continuano a mescolarsi, l’artista ha conseguentemente aggiunto una parte scritta. Le opere vengono ora accompagnate da intense frasi che rivendicano i temi e gli argomenti scelti, spesso offrendo un titolo all’intervento, gettando le basi per un dialogo profondo ed articolato.
Per quest’ultimo intervento, dal titolo “ANYWHERE EVERYWHERE”, Ricky Lee Gordon realizza un opera decisamente criptica, con una chiave di lettura assolutamente personale. Il corpo di un uomo è intento a tenere in mano una grande tela, all’interno della stessa sono presente delle nuvole.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’interprete, vi lasciamo agli scatti in calce con i dettagli di questa sua ultima fatica, dateci un occhiata.