fbpx
GORGO

Remi Rough – New Mural in Washington DC

Uno sguardo all’ultima pittura firmata da Remi Rough a Washington DC, intervento realizzato nell’ambito del progetto District Walls.
Promossa da ArtWhino, l’opera ci mostra il risultato dell’ultima incarnazione estetica del grande interprete. L’estetica pittorica e la ricerca di Remi Rough, continuano ad essere legate ad un impeto astratto, ad una commutazione personale della forma. In questo senso l’approccio dell’autore risulta caratterizzato da uno sviluppo legato al movimento, alla trasformazione degli elementi proposti all’interno dello spazio di lavoro. Le forme ed i volumi proposti dall’interprete si aprono e si chiudono, si accartocciano, si intersecano, andando a trasformare la percezione dello spazio di lavoro. Scanditi da intense tonalità, effetti gradienti e colori belli accessi, gli interventi dell’autore specialmente nell’ultimo periodo, risultano maggiormente legati ad effetti di profondità e tridimensionalità. Le forme appaiono più pulite, scadendo alla perfezione il loro passaggio, il loro movimento e l’intreccio tra linee e figure maggiormente voluminose.
In quest’ultima opera Remi Rough affronta lo spazio di lavoro sviluppando una serie di forme differenti, rompendo la piattezza della superfice, dialogando al meglio con gli elementi architettonici presenti, come le finestra ad esempio, sviluppando un traccia visiva in grado di cambiare completamente l’assetto dell’intera struttura.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande autore Inglese, vi lasciamo ad alcuni scatti in calce al nostro testo, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics and Video by TostFilms

Remi Rough – New Mural in Washington DC

Uno sguardo all’ultima pittura firmata da Remi Rough a Washington DC, intervento realizzato nell’ambito del progetto District Walls.
Promossa da ArtWhino, l’opera ci mostra il risultato dell’ultima incarnazione estetica del grande interprete. L’estetica pittorica e la ricerca di Remi Rough, continuano ad essere legate ad un impeto astratto, ad una commutazione personale della forma. In questo senso l’approccio dell’autore risulta caratterizzato da uno sviluppo legato al movimento, alla trasformazione degli elementi proposti all’interno dello spazio di lavoro. Le forme ed i volumi proposti dall’interprete si aprono e si chiudono, si accartocciano, si intersecano, andando a trasformare la percezione dello spazio di lavoro. Scanditi da intense tonalità, effetti gradienti e colori belli accessi, gli interventi dell’autore specialmente nell’ultimo periodo, risultano maggiormente legati ad effetti di profondità e tridimensionalità. Le forme appaiono più pulite, scadendo alla perfezione il loro passaggio, il loro movimento e l’intreccio tra linee e figure maggiormente voluminose.
In quest’ultima opera Remi Rough affronta lo spazio di lavoro sviluppando una serie di forme differenti, rompendo la piattezza della superfice, dialogando al meglio con gli elementi architettonici presenti, come le finestra ad esempio, sviluppando un traccia visiva in grado di cambiare completamente l’assetto dell’intera struttura.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande autore Inglese, vi lasciamo ad alcuni scatti in calce al nostro testo, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics and Video by TostFilms