fbpx
GORGO

Places: Walking around Valencia

Durante la scorsa settimana di break, se avete seguito i nostri canali social, saprete che ci siamo spostati a Valencia, l’idea era quella di staccare un pochino ma immancabilmente ci siamo ritrovati immersi all’interno della esuberante presenza artistica che avvolge i muri della città Spagnola.
Doveva essere una vacanza quindi, invece si è rivelata una vera e propria caccia al tesoro a spasso per la città, con la ferma intenzione di perdersi letteralmente tra i cunicoli e le stradine che compongono l’intricato tessuto di Valencia. È proprio qui il cuore pulsante e vivo della sua scena nonchè vero e proprio palcoscenico per le incursioni di Escif (soprattutto) e di Hyuro con le piacevoli sopresi di alcune prelibatezze firmate da BLU, Felipe Pantone, qualche stickers di Grito, Seikon, Luca Zamoc, Sam3 e qualche sconosciuto d’eccezione che non ha mancato di sorprenderci.
La particolare conformazione della città offre sicuramente dimora facile per chi ha intenzione di dedicarsi alla pittura in strada, cunicoli stretti, strade riparate danno quindi tutti i vantaggi di chi vuole lavorare in tranquillità mantenendo il proprio lato illegale, quello che ci ha invece particolarmente sorpreso è l’assoluto rispetto che vige in questo posto. In tal senso la quasi totalità dei lavori, abbiamo scovato anche pezzi piuttosto vecchi insieme a qualche chicca recente, è infatti in perfetto stato, nessun sfregio o cover-up, tutti gli interventi sono di fatto ben visibili ed in perfette condizioni a dimostrazione da una parte del rispetto degli stessi cittadini, dall’altra di chi vive la strada e della scena locale che evidentemente apprezza o comunque nutre una certa considerazione per quelli che sono in nomi più di blasone.
Siamo praticamente certi che molti altri lavori si nascondino in città, in ogni caso ad aprire la nostra sezione immagini non poteva che essere la doppia parete realizzata da Escif e BLU a Piazza Tosal, andando poi a cascata a dare un occhiata a ciò che abbiamo incontrato durante il nostro cammino, tra lavori epici come ‘El Escritor’ ed ‘Aplausos por Favor’ arrivando alle bella pareti di Sam3 ed ai mastodontici interventi di Ericailcane.
Non vogliamo aggiungere altro, lasciandovi piuttosto ad una ricchissima serie di scatti con il fermo intento di farmi immergere all’interno di questa esperienza/viaggio che così tanto ci ha impressionato e coinvolto, è tutto vostro ed il nostro consiglio non può che essere quello di andare di persona e vedere con i vostri occhi.

Places: Walking around Valencia

Durante la scorsa settimana di break, se avete seguito i nostri canali social, saprete che ci siamo spostati a Valencia, l’idea era quella di staccare un pochino ma immancabilmente ci siamo ritrovati immersi all’interno della esuberante presenza artistica che avvolge i muri della città Spagnola.
Doveva essere una vacanza quindi, invece si è rivelata una vera e propria caccia al tesoro a spasso per la città, con la ferma intenzione di perdersi letteralmente tra i cunicoli e le stradine che compongono l’intricato tessuto di Valencia. È proprio qui il cuore pulsante e vivo della sua scena nonchè vero e proprio palcoscenico per le incursioni di Escif (soprattutto) e di Hyuro con le piacevoli sopresi di alcune prelibatezze firmate da BLU, Felipe Pantone, qualche stickers di Grito, Seikon, Luca Zamoc, Sam3 e qualche sconosciuto d’eccezione che non ha mancato di sorprenderci.
La particolare conformazione della città offre sicuramente dimora facile per chi ha intenzione di dedicarsi alla pittura in strada, cunicoli stretti, strade riparate danno quindi tutti i vantaggi di chi vuole lavorare in tranquillità mantenendo il proprio lato illegale, quello che ci ha invece particolarmente sorpreso è l’assoluto rispetto che vige in questo posto. In tal senso la quasi totalità dei lavori, abbiamo scovato anche pezzi piuttosto vecchi insieme a qualche chicca recente, è infatti in perfetto stato, nessun sfregio o cover-up, tutti gli interventi sono di fatto ben visibili ed in perfette condizioni a dimostrazione da una parte del rispetto degli stessi cittadini, dall’altra di chi vive la strada e della scena locale che evidentemente apprezza o comunque nutre una certa considerazione per quelli che sono in nomi più di blasone.
Siamo praticamente certi che molti altri lavori si nascondino in città, in ogni caso ad aprire la nostra sezione immagini non poteva che essere la doppia parete realizzata da Escif e BLU a Piazza Tosal, andando poi a cascata a dare un occhiata a ciò che abbiamo incontrato durante il nostro cammino, tra lavori epici come ‘El Escritor’ ed ‘Aplausos por Favor’ arrivando alle bella pareti di Sam3 ed ai mastodontici interventi di Ericailcane.
Non vogliamo aggiungere altro, lasciandovi piuttosto ad una ricchissima serie di scatti con il fermo intento di farmi immergere all’interno di questa esperienza/viaggio che così tanto ci ha impressionato e coinvolto, è tutto vostro ed il nostro consiglio non può che essere quello di andare di persona e vedere con i vostri occhi.