GORGO

Pixel Pancho for SHINE Mural Festival

L’ultima pittura firmata da Pixel Pancho prende vita a St. Petersburg in Florida, parte dei lavori per l’ultima edizione del SHINE Mural Festival.

Realizzata su questa enorme struttura, l’opera eredita tutto il fascino delle produzioni targate Pixel Pancho, con il grande autore italiano che sviluppa una trama visiva caratterizzata ancora una volta dagli iconici robot, e da una accentuata presenza naturale.

Il confronto con le produzioni dell’interprete passa infatti per una peculiare riflessione su tutti quegli aspetti e quelle fragilità che caratterizzano l’essere umano, indagando di conseguenza sulla società moderna e sulle sue controversie. La narrativa dell’artista è quindi scandita dalla presenza degli iconici characters, grandi robot dall’aspetto antropomorfo attraverso i quali l’interprete affronta e sviscera i temi più disparati. Ad accompagnare queste figure troviamo l’elemento naturale, come piante e fiori, che sempre più ne sta caratterizzando le pitture, così come la ruggine, elemento onnipresente nell’aspetto e nei corpi dei protagonisti raffigurati.

Dal titolo “Against Monsanto” in quest’opera Pixel Pancho prende una posizione diretta contro la famosa multinazionale di biotecnologie agrarie. L’azienda è ben nota per il costante inquinamento contaminazione ambientale, la produzione di defolianti, quella dell’ormone BCH per la crescita forzata degli animali da macello, ormone ritenuto cancerogeno. L’artista realizza quindi due grandi figure, entrambe caratterizzata dalla forte presenza di denaro, mentre tutto intorno vediamo aprirsi e svilupparsi una grande varietà di piante e fiori, alle loro spalle invece il nulla. Inevitabilmente l’opera vuole sottolineare come gli interessi economici di questa società stiano distruggendo il pianeta e la nostra stessa vita.

In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande artista Italiano, vi lasciamo alle immagini in calce al nostro testo, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Pixel Pancho for SHINE Mural Festival

L’ultima pittura firmata da Pixel Pancho prende vita a St. Petersburg in Florida, parte dei lavori per l’ultima edizione del SHINE Mural Festival.

Realizzata su questa enorme struttura, l’opera eredita tutto il fascino delle produzioni targate Pixel Pancho, con il grande autore italiano che sviluppa una trama visiva caratterizzata ancora una volta dagli iconici robot, e da una accentuata presenza naturale.

Il confronto con le produzioni dell’interprete passa infatti per una peculiare riflessione su tutti quegli aspetti e quelle fragilità che caratterizzano l’essere umano, indagando di conseguenza sulla società moderna e sulle sue controversie. La narrativa dell’artista è quindi scandita dalla presenza degli iconici characters, grandi robot dall’aspetto antropomorfo attraverso i quali l’interprete affronta e sviscera i temi più disparati. Ad accompagnare queste figure troviamo l’elemento naturale, come piante e fiori, che sempre più ne sta caratterizzando le pitture, così come la ruggine, elemento onnipresente nell’aspetto e nei corpi dei protagonisti raffigurati.

Dal titolo “Against Monsanto” in quest’opera Pixel Pancho prende una posizione diretta contro la famosa multinazionale di biotecnologie agrarie. L’azienda è ben nota per il costante inquinamento contaminazione ambientale, la produzione di defolianti, quella dell’ormone BCH per la crescita forzata degli animali da macello, ormone ritenuto cancerogeno. L’artista realizza quindi due grandi figure, entrambe caratterizzata dalla forte presenza di denaro, mentre tutto intorno vediamo aprirsi e svilupparsi una grande varietà di piante e fiori, alle loro spalle invece il nulla. Inevitabilmente l’opera vuole sottolineare come gli interessi economici di questa società stiano distruggendo il pianeta e la nostra stessa vita.

In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande artista Italiano, vi lasciamo alle immagini in calce al nostro testo, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist