fbpx
GORGO

Petro AES for Artmossphere Biennale of Urban Art

Per Artmossphere Biennale of Urban Art, ritroviamo con piacere Petro AES che ha presentato questa splendida installazione site-specific.
Il lavoro è curato dagli amici di Vltramarine e segue quello che è il tema cardine della Biennale Russa, ovvero il concetti di ‘Frontiera Invisibile’. La scelta di Petro AES ricade quindi sulla realizzazione di un imponente installazione in metallo e polistirolo, di circa 1.80 х 2,20 х 2,50 metri, accompagnata dalla consueta serie di tavole.
Dal titolo “The Limit”, l’installazione realizzata da Petro AES rappresenta una peculiare sintesi della struttura dei pensieri umani. L’autore Russo rappresenta tutto ciò attraverso una spirale ciclica che si muove in parallelo agli altri pensieri. Se questo rappresenta l’incipit del lavoro, l’interprete approfondisce il concetto, inserendo una variabile. Alcune volte ci si trova di fronte ad un sorta di blocco, che l’artista battezza ‘frontiera’, che non ci permette di risolvere un problema e di andare avanti con il nostro pensiero. Questo stato rappresenta una sorta di limite intrinseco ed inconscio della nostra mente, il quale cerchiamo di superare ed arginare concentrando la nostra attenzione o facendo qualcosa di diverso. Tutto ciò viene rappresentato dall’autore attraverso la grande forma rossa che interrompe lo sviluppo dell’installazione.
In calce al nostro testo un ampia galleria di scatti con tutti i dettagli del lavoro presentato dal talento Russo, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Petro AES for Artmossphere Biennale of Urban Art

Per Artmossphere Biennale of Urban Art, ritroviamo con piacere Petro AES che ha presentato questa splendida installazione site-specific.
Il lavoro è curato dagli amici di Vltramarine e segue quello che è il tema cardine della Biennale Russa, ovvero il concetti di ‘Frontiera Invisibile’. La scelta di Petro AES ricade quindi sulla realizzazione di un imponente installazione in metallo e polistirolo, di circa 1.80 х 2,20 х 2,50 metri, accompagnata dalla consueta serie di tavole.
Dal titolo “The Limit”, l’installazione realizzata da Petro AES rappresenta una peculiare sintesi della struttura dei pensieri umani. L’autore Russo rappresenta tutto ciò attraverso una spirale ciclica che si muove in parallelo agli altri pensieri. Se questo rappresenta l’incipit del lavoro, l’interprete approfondisce il concetto, inserendo una variabile. Alcune volte ci si trova di fronte ad un sorta di blocco, che l’artista battezza ‘frontiera’, che non ci permette di risolvere un problema e di andare avanti con il nostro pensiero. Questo stato rappresenta una sorta di limite intrinseco ed inconscio della nostra mente, il quale cerchiamo di superare ed arginare concentrando la nostra attenzione o facendo qualcosa di diverso. Tutto ciò viene rappresentato dall’autore attraverso la grande forma rossa che interrompe lo sviluppo dell’installazione.
In calce al nostro testo un ampia galleria di scatti con tutti i dettagli del lavoro presentato dal talento Russo, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist