GORGO

Pener a Olsztyn in Polonia

Nonostante il freddo delle scorse settimane Pener si è concesso una nuova sessione di pittura in strada in una glaciale Olsztyn in Polonia.
L’immaginario dell’artista è scandito da una personale direzione astratta dove volumi e le forme raffigurate sono caratterizzati da una forte tensione motoria. Gli elementi sembrano intrecciarsi e concatenarsi a vicenda, sviluppando su tutta la superfice di lavoro e modificandone di conseguenza la percezione finale. Durante il processo pittorico Pener lavora in funzione delle peculiarità della parete, lasciando che le sensazioni e le percezioni del momento fluiscano ed influenzino lo sviluppo dell’opera.
Per “Search & Destroy”, questo il titolo di quest’ultima fatica, l’artista polacco prosegue lo sviluppo della sua ricerca andando a lavorare come consuetudine attraverso una precisa scala cromatica. La scelta questa volta ricade su una combinazione di verdi e gialli.

Photo Credit: The Artist

Pener a Olsztyn in Polonia

Nonostante il freddo delle scorse settimane Pener si è concesso una nuova sessione di pittura in strada in una glaciale Olsztyn in Polonia.
L’immaginario dell’artista è scandito da una personale direzione astratta dove volumi e le forme raffigurate sono caratterizzati da una forte tensione motoria. Gli elementi sembrano intrecciarsi e concatenarsi a vicenda, sviluppando su tutta la superfice di lavoro e modificandone di conseguenza la percezione finale. Durante il processo pittorico Pener lavora in funzione delle peculiarità della parete, lasciando che le sensazioni e le percezioni del momento fluiscano ed influenzino lo sviluppo dell’opera.
Per “Search & Destroy”, questo il titolo di quest’ultima fatica, l’artista polacco prosegue lo sviluppo della sua ricerca andando a lavorare come consuetudine attraverso una precisa scala cromatica. La scelta questa volta ricade su una combinazione di verdi e gialli.

Photo Credit: The Artist