fbpx
GORGO

Pablo S. Herrero x David De La Mano – New Murals in Oporto

A distanza di qualche settimana torniamo ad approfondire il particolare rapporto che lega Pablo S. Herrero e David De La Mano, i due artisti infatti tornano a lavorare insieme, unendo ancora una volta la personale visione in una doppia parete ad Oporto in Portogallo.
Come abbiamo avuto modo di vedere diverse volte Pablo S. Herrero e David De La Mano non sono nuovi a sperimentazioni congiunte, in particolare abbiamo sempre notato un perfetto connubio negli elaborati portati a termine, figlio di una condivisione nel tratto nonostante una precisa differenziazione in quelli che sono i temi cardine del lavoro di ogni singolo artista. Entrambi gli interpreti sono accomunati infatti da una pittura che li vede impiegare unicamente il nero come principale interlocutore visivo, lo stesso viene sviluppato però su percorso differenti, il primo predilige una personale rappresentazione di quelli che sono gli elementi naturali dove i rami rivestano il ruolo di attori protagonisti, il secondo invece sceglie di affidarsi ad una personale lettura dell’uomo, segnando i propri interventi con una serie di personaggi antropomorfi che rispecchiano le inquietudini e il malessere dell’età moderna.
Questo fitto calderone di temi e riflessioni differenti sfocia in un nuova lettura comune che abbraccia così in un unico pezzo sia lo stile che la visione dei due artisti, qui, nella cittadina portoghese all’interno di quello che sembra un sottopasso di un ponte, David De La Mano e Pablo S. Herrero sviluppano “Cargo” e “Límite”, questo il nome dei due interventi. Le due opere risultano profondamente interconnesse tra di loro, nell’idea dei due interpreti c’è qui la volontà di esplorare le relazioni che intercorrono tra uomo e natura e come la stessa possa sviluppare un personale cadenza emotiva, la sensazione e l’impatto sono assolutamente forti, ambedue le opere mostrano un sorta di grande cerchio spezzato, un vero e proprio legame, le cui estremità sono formate da un uomo e le sue radici, in un delicata rappresentazione del contatto e della simbiosi con la natura, ed infine da un uomo ed una donna rappresentati come due grandi alberi in un gioco visivo ed interpretativo tra radici ed i rami, splendido.
Vi lasciamo alle immagini, scrollate giù, dopo il salto tutti i dettagli di questa nuova e splendida collaborazione, dateci un occhiata siamo certi che anche voi riuscirete a cogliere tutta la particolare filosofia e tematica poetica che accompagna quest’ultimo intervento, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics

Pablo S. Herrero x David De La Mano – New Murals in Oporto

A distanza di qualche settimana torniamo ad approfondire il particolare rapporto che lega Pablo S. Herrero e David De La Mano, i due artisti infatti tornano a lavorare insieme, unendo ancora una volta la personale visione in una doppia parete ad Oporto in Portogallo.
Come abbiamo avuto modo di vedere diverse volte Pablo S. Herrero e David De La Mano non sono nuovi a sperimentazioni congiunte, in particolare abbiamo sempre notato un perfetto connubio negli elaborati portati a termine, figlio di una condivisione nel tratto nonostante una precisa differenziazione in quelli che sono i temi cardine del lavoro di ogni singolo artista. Entrambi gli interpreti sono accomunati infatti da una pittura che li vede impiegare unicamente il nero come principale interlocutore visivo, lo stesso viene sviluppato però su percorso differenti, il primo predilige una personale rappresentazione di quelli che sono gli elementi naturali dove i rami rivestano il ruolo di attori protagonisti, il secondo invece sceglie di affidarsi ad una personale lettura dell’uomo, segnando i propri interventi con una serie di personaggi antropomorfi che rispecchiano le inquietudini e il malessere dell’età moderna.
Questo fitto calderone di temi e riflessioni differenti sfocia in un nuova lettura comune che abbraccia così in un unico pezzo sia lo stile che la visione dei due artisti, qui, nella cittadina portoghese all’interno di quello che sembra un sottopasso di un ponte, David De La Mano e Pablo S. Herrero sviluppano “Cargo” e “Límite”, questo il nome dei due interventi. Le due opere risultano profondamente interconnesse tra di loro, nell’idea dei due interpreti c’è qui la volontà di esplorare le relazioni che intercorrono tra uomo e natura e come la stessa possa sviluppare un personale cadenza emotiva, la sensazione e l’impatto sono assolutamente forti, ambedue le opere mostrano un sorta di grande cerchio spezzato, un vero e proprio legame, le cui estremità sono formate da un uomo e le sue radici, in un delicata rappresentazione del contatto e della simbiosi con la natura, ed infine da un uomo ed una donna rappresentati come due grandi alberi in un gioco visivo ed interpretativo tra radici ed i rami, splendido.
Vi lasciamo alle immagini, scrollate giù, dopo il salto tutti i dettagli di questa nuova e splendida collaborazione, dateci un occhiata siamo certi che anche voi riuscirete a cogliere tutta la particolare filosofia e tematica poetica che accompagna quest’ultimo intervento, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics