fbpx
GORGO

OX – New Piece at LE M.U.R. Saint Etienne

Primo ricambio per LE M.U.R. Saint Etienne, il neonato progetto Francese ha visto nei giorni scorsi il grande OX prendere possesso dello spazio pubblicitario.
L’idea, esattamente come per le altre ‘pareti in movimento’, è quella di creare uno spazio fisso da offrire di volta in volta ad autori differenti. Una galleria dinamica che, dopo l’exploit Parigino, è stata riproposta in più parti e più volte in giro per la Francia.
Dopo MP5 (Covered) è quindi uno dei pesi massimi della scena Francese ha prendere possesso di questo spazio. Decisamente a proprio agio su un medium di questo tipo OX realizza una delle sue iconiche installazione su billboards andando a rompere la linearità del luogo di lavoro. Abbiamo infatti spesso ribadito la grande capacità dell’autore di interagire con lo spazio e l’ambiente circostante, sottolineandone la necessità di una rottura o di uno stravolgimento degli spazi pubblicitari. Attraverso le proprie opere l’artista prosegue e riordina ciò che è già presente intorno alla superficie, oppure decide volutamente di scombinarne l’equilibrio visivo attraverso l’inserimento di elementi del tutto inaspettati. Proprio come in questo caso.

Pics by Benrch via Le Mur

OX – New Piece at LE M.U.R. Saint Etienne

Primo ricambio per LE M.U.R. Saint Etienne, il neonato progetto Francese ha visto nei giorni scorsi il grande OX prendere possesso dello spazio pubblicitario.
L’idea, esattamente come per le altre ‘pareti in movimento’, è quella di creare uno spazio fisso da offrire di volta in volta ad autori differenti. Una galleria dinamica che, dopo l’exploit Parigino, è stata riproposta in più parti e più volte in giro per la Francia.
Dopo MP5 (Covered) è quindi uno dei pesi massimi della scena Francese ha prendere possesso di questo spazio. Decisamente a proprio agio su un medium di questo tipo OX realizza una delle sue iconiche installazione su billboards andando a rompere la linearità del luogo di lavoro. Abbiamo infatti spesso ribadito la grande capacità dell’autore di interagire con lo spazio e l’ambiente circostante, sottolineandone la necessità di una rottura o di uno stravolgimento degli spazi pubblicitari. Attraverso le proprie opere l’artista prosegue e riordina ciò che è già presente intorno alla superficie, oppure decide volutamente di scombinarne l’equilibrio visivo attraverso l’inserimento di elementi del tutto inaspettati. Proprio come in questo caso.

Pics by Benrch via Le Mur