GORGO

Work & Play: Il murale di Otecki a Buffalo

Wojciech Kołacz meglio noto come Otecki è stato invitato dalla galleria Albright Knox per un progetto d’arte pubblica all’interno dell’ex distretto polacco di Buffalo, New York.

“Work & Play” è un opera caratterizzata dalla miscela di elementi astratti e geometrici con soggetti figurati. Otecki ha dipinto diverse figure umane: una madre che tiene in braccio un bambino, un uomo che scrive o schizza qualcosa sulla carta, alcune persone con strumenti, una ragazza che pianta fiori, una figura con in mano una palla blu, simbolo del pianeta, della forza e della perfezione universale.

Le azioni quotidiane che si mescolano con attività di gioco/divertimento in un opera che sottolinea come il lavoro e il gioco definiscano il ritmo naturale della nostra esistenza – la psicologia e scienza sottolineano il ruolo e l’importanza del gioco nell’educazione e nella crescita personale – insegnandoci come utilizzare la nostra energia in modo creativo in un processo che è esso stesso fonte di gioia.

L’intreccio imbastito da Otecki stimola l’osservatore a utilizzare la propria immaginazione attraverso una interpretazione personale della composizione finale. Lo stesso artista sottolinea come l’arte si realizzi pienamente nel momento in cui lo spettatore interpreta ciò che è invisibile utilizzando le sue emozioni, la sua sensibilità e le sua intelligenza.

Photo Credit: Jeff Mace and The Artist

Work & Play: Il murale di Otecki a Buffalo

Wojciech Kołacz meglio noto come Otecki è stato invitato dalla galleria Albright Knox per un progetto d’arte pubblica all’interno dell’ex distretto polacco di Buffalo, New York.

“Work & Play” è un opera caratterizzata dalla miscela di elementi astratti e geometrici con soggetti figurati. Otecki ha dipinto diverse figure umane: una madre che tiene in braccio un bambino, un uomo che scrive o schizza qualcosa sulla carta, alcune persone con strumenti, una ragazza che pianta fiori, una figura con in mano una palla blu, simbolo del pianeta, della forza e della perfezione universale.

Le azioni quotidiane che si mescolano con attività di gioco/divertimento in un opera che sottolinea come il lavoro e il gioco definiscano il ritmo naturale della nostra esistenza – la psicologia e scienza sottolineano il ruolo e l’importanza del gioco nell’educazione e nella crescita personale – insegnandoci come utilizzare la nostra energia in modo creativo in un processo che è esso stesso fonte di gioia.

L’intreccio imbastito da Otecki stimola l’osservatore a utilizzare la propria immaginazione attraverso una interpretazione personale della composizione finale. Lo stesso artista sottolinea come l’arte si realizzi pienamente nel momento in cui lo spettatore interpreta ciò che è invisibile utilizzando le sue emozioni, la sua sensibilità e le sua intelligenza.

Photo Credit: Jeff Mace and The Artist