fbpx
GORGO

Otecki for Zero Point Festival

Nei giorni scorsi Otecki si è spostato a Świdnica dove per lo Zero Point Festival ha da poco terminato di dipingere questa grande parete ispirandosi al ‘Glaucidium passerinum’, il più piccolo gufo che vive in Bassa Slesia.
Dopo la recente e bella pittura realizzata a Jelenia Góra (Covered) il grande autore continua a proporre personali interventi nella Bassa Slesia con l’obiettivo di costruire l’identità locale sovvertendo le idee di una globalizzazione visiva. Quest’ultima fatica in particolare raccoglie da una parte l’eredità naturale di questi luoghi, dall’altra gli orrori perpetrati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale – così si spiega il teschio dove è poggiato il gufo – con davvero parecchie persone decedute nei campi di lavoro.
Ad accompagnare il nostro testo, una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata! Presto nuovi aggiornamenti dall’artista.

Thanks to The Artist for The Pics

Otecki for Zero Point Festival

Nei giorni scorsi Otecki si è spostato a Świdnica dove per lo Zero Point Festival ha da poco terminato di dipingere questa grande parete ispirandosi al ‘Glaucidium passerinum’, il più piccolo gufo che vive in Bassa Slesia.
Dopo la recente e bella pittura realizzata a Jelenia Góra (Covered) il grande autore continua a proporre personali interventi nella Bassa Slesia con l’obiettivo di costruire l’identità locale sovvertendo le idee di una globalizzazione visiva. Quest’ultima fatica in particolare raccoglie da una parte l’eredità naturale di questi luoghi, dall’altra gli orrori perpetrati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale – così si spiega il teschio dove è poggiato il gufo – con davvero parecchie persone decedute nei campi di lavoro.
Ad accompagnare il nostro testo, una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata! Presto nuovi aggiornamenti dall’artista.

Thanks to The Artist for The Pics