fbpx
GORGO

Os Gemeos – “The Bunker” Installation at Museu Casa do Pontal

Lo scorso 31 Gennaio i gemelli Pandolfo aka Os Gemeos, hanno inaugurato “The Bunker”, loro ultima installazione permanente all’interno degli spazi dell’importante Museu Casa do Pontal di Rio de Janeiro.
Gli Os Gemeos sono probabilmente tra gli artisti più famosi a livello internazionale. Il duo brasiliano da veramente parecchio tempo porta avanti una particolare e personalissima stilistica coadiuvata da un peculiare tematica artistica. Al centro delle loro produzioni troviamo gli iconici characters, personaggi con i quali il duo va ad invadere letteralmente le strade e le periferie urbane. Questi particolari personaggi dalla belle gialla, emergono dagli ambienti urbani attraverso sontuosi effetti tridimensionali, oppure occupando grandi e gigantesche pareti cittadine, scherniscono, irridono, si confrontano e ci fanno confrontare con temi ed argomenti eterogenei facendosi carico di spunti spesso profondi.
Dal punto di vista prettamente stilistico, gli autori si confrontano spesso con textuters e pattern differenti, lasciandosi pervadere da fascinazioni differenti in grado di entrare in contatto, commutare e trasformare completamente l’aspetto o le scenografie all’interno dei quali i loro soggetti vengono calati.
Per questo nuovo progetto istituzionale gli Os Gemeos si fanno carico di rappresentare quella che è tutta l’eredità dell’arte popolare Brasiliana. Al tempo stesso volontà del museo è quella di mostrare come l’arte, in tutte le sue forme ed espressione, riesca a sviluppare un moto di cambiamento nei modi di vedere ed anticipare i problemi, di riflettere sugli stessi offrendo uno spaccato ed una riflessioni differente.
L’idea dell’istallazione è quella ancora una volta di entrare in contatto con la cultura popolare Brasiliana, al tempo stesso gli autori canalizzano questo stimolo attraverso un lavoro dal fortissimo valore simbolico. La scelta di utilizzare un Bunker sta tutta nella volontà degli interpreti di realizzare un opere in grado di preservare, proteggere e porsi a guardi delle tradizioni ed al tempo stesso offrire un luogo di catarsi e riflessione. La strutture è quindi caratterizzata dalla presenza di un grande bunker appunto all’interno del quale troviamo una gigantesca figura, in scala 1/1 raffigurante uno degli iconici personaggi gialli dei due artisti Brasiliani.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro del grande duo.

Pics via AM

Os Gemeos – “The Bunker” Installation at Museu Casa do Pontal

Lo scorso 31 Gennaio i gemelli Pandolfo aka Os Gemeos, hanno inaugurato “The Bunker”, loro ultima installazione permanente all’interno degli spazi dell’importante Museu Casa do Pontal di Rio de Janeiro.
Gli Os Gemeos sono probabilmente tra gli artisti più famosi a livello internazionale. Il duo brasiliano da veramente parecchio tempo porta avanti una particolare e personalissima stilistica coadiuvata da un peculiare tematica artistica. Al centro delle loro produzioni troviamo gli iconici characters, personaggi con i quali il duo va ad invadere letteralmente le strade e le periferie urbane. Questi particolari personaggi dalla belle gialla, emergono dagli ambienti urbani attraverso sontuosi effetti tridimensionali, oppure occupando grandi e gigantesche pareti cittadine, scherniscono, irridono, si confrontano e ci fanno confrontare con temi ed argomenti eterogenei facendosi carico di spunti spesso profondi.
Dal punto di vista prettamente stilistico, gli autori si confrontano spesso con textuters e pattern differenti, lasciandosi pervadere da fascinazioni differenti in grado di entrare in contatto, commutare e trasformare completamente l’aspetto o le scenografie all’interno dei quali i loro soggetti vengono calati.
Per questo nuovo progetto istituzionale gli Os Gemeos si fanno carico di rappresentare quella che è tutta l’eredità dell’arte popolare Brasiliana. Al tempo stesso volontà del museo è quella di mostrare come l’arte, in tutte le sue forme ed espressione, riesca a sviluppare un moto di cambiamento nei modi di vedere ed anticipare i problemi, di riflettere sugli stessi offrendo uno spaccato ed una riflessioni differente.
L’idea dell’istallazione è quella ancora una volta di entrare in contatto con la cultura popolare Brasiliana, al tempo stesso gli autori canalizzano questo stimolo attraverso un lavoro dal fortissimo valore simbolico. La scelta di utilizzare un Bunker sta tutta nella volontà degli interpreti di realizzare un opere in grado di preservare, proteggere e porsi a guardi delle tradizioni ed al tempo stesso offrire un luogo di catarsi e riflessione. La strutture è quindi caratterizzata dalla presenza di un grande bunker appunto all’interno del quale troviamo una gigantesca figura, in scala 1/1 raffigurante uno degli iconici personaggi gialli dei due artisti Brasiliani.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro del grande duo.

Pics via AM