fbpx
GORGO

OSGEMEOS – “Silence of the Music” Lehmann Maupin Gallery (Recap)

Nei giorni scorsi gli OSGEMEOS hanno aperto “Silence of the Music”, ultima esibizione ospitata negli spazi della Lehmann Maupin Gallery di New York.
Con l’apertura segnata da circa un migliaio di ingressi, lo show ha letteralmente trasformato completamente tutte le cinque sale dell’importante spazio espositivo newyorkese. Si tratta quindi di un esibizione caratterizzata da installazioni site-specific, con una selezione di dipinti, oggetti ed elementi, che vanno letteralmente a coprire le pareti, il pavimento ed il soffitto di ognuna delle stanze.
I fratelli Pandolfo, a distanza di tempo da ‘A ópera da Lua’, precedente esibizione aperta presso la Galpão Fortes Vilaça di San Paolo (Covered), propongono uno show caratterizzato dal particolare e vibrante immaginario, letteralmente inondando gli spazi a disposizione. Al centro delle loro produzioni degli OSGEMEOS troviamo come sempre gli iconici characters. I personaggi del duo Brasiliano dalla pelle gialla, emergono dagli ambienti attraverso sontuosi effetti tridimensionali, oppure occupando grandi e gigantesche pareti cittadine, scherniscono, irridono, si confrontano e ci fanno confrontare con temi ed argomenti eterogenei facendosi carico di spunti spesso profondi.
Nella prima sala, troviamo riferimento all’immaginario, alla cultura ed al folklore ed alle tradizioni del Brasile, con in evidenza alcune interessanti novità estetica, con un approccio maggiormente geometrico e pulito.
In un’altra stanza, gli OSGEMEOS hanno trasformato le pareti con riferimenti alla cultura hip hop, tra cui icone bboy come Ken Swift, c’è una collaborazione con Doze Green e Martha Cooper, così come dipinti caratterizzati dalla presenza di alcuni altoparlanti incorporati. Presenti anche vere e propri installazioni tridimensionali, poste al centro degli spazi e con la pittura a supporto ed a fare da ideale background.
Scrollate giù, ad attendervi una ricchissima galleria di scatti con tutti i dettagli e le opere presentate dal duo Brasiliano, mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Lehmann Maupin Gallery
536 W 22nd St
New York

OSGEMEOS – “Silence of the Music” Lehmann Maupin Gallery (Recap)

Nei giorni scorsi gli OSGEMEOS hanno aperto “Silence of the Music”, ultima esibizione ospitata negli spazi della Lehmann Maupin Gallery di New York.
Con l’apertura segnata da circa un migliaio di ingressi, lo show ha letteralmente trasformato completamente tutte le cinque sale dell’importante spazio espositivo newyorkese. Si tratta quindi di un esibizione caratterizzata da installazioni site-specific, con una selezione di dipinti, oggetti ed elementi, che vanno letteralmente a coprire le pareti, il pavimento ed il soffitto di ognuna delle stanze.
I fratelli Pandolfo, a distanza di tempo da ‘A ópera da Lua’, precedente esibizione aperta presso la Galpão Fortes Vilaça di San Paolo (Covered), propongono uno show caratterizzato dal particolare e vibrante immaginario, letteralmente inondando gli spazi a disposizione. Al centro delle loro produzioni degli OSGEMEOS troviamo come sempre gli iconici characters. I personaggi del duo Brasiliano dalla pelle gialla, emergono dagli ambienti attraverso sontuosi effetti tridimensionali, oppure occupando grandi e gigantesche pareti cittadine, scherniscono, irridono, si confrontano e ci fanno confrontare con temi ed argomenti eterogenei facendosi carico di spunti spesso profondi.
Nella prima sala, troviamo riferimento all’immaginario, alla cultura ed al folklore ed alle tradizioni del Brasile, con in evidenza alcune interessanti novità estetica, con un approccio maggiormente geometrico e pulito.
In un’altra stanza, gli OSGEMEOS hanno trasformato le pareti con riferimenti alla cultura hip hop, tra cui icone bboy come Ken Swift, c’è una collaborazione con Doze Green e Martha Cooper, così come dipinti caratterizzati dalla presenza di alcuni altoparlanti incorporati. Presenti anche vere e propri installazioni tridimensionali, poste al centro degli spazi e con la pittura a supporto ed a fare da ideale background.
Scrollate giù, ad attendervi una ricchissima galleria di scatti con tutti i dettagli e le opere presentate dal duo Brasiliano, mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Lehmann Maupin Gallery
536 W 22nd St
New York