fbpx
GORGO

Os Gemeos – Ica Boston Mural

Os Gemeos sono al lavoro per la loro nuova personale che aprirà il 1 Agosto presso la Boston Institute of Contemporary Art, l’esibizione sarà la prima personale in suolo statunitense e si prospetta stupefacente.

I gemelli brasiliani, iniziano la loro carriera nei primi anni 90 grazie alla conoscenza di Barry McGee e dopo esserne stati influenzati nei primi anno 2000 salgano alla ribalta, con il loro personalissimo stile. Quello che contraddistingue i loro lavori è il continuo dialogo con i sogni, le loro opere sono surreali che si tratti di pittura, scultura od installazioni il tratto è facilmente riconoscibile, raffiche di colori, figure umane gigante, e visi giganti sono il loro marchio di fabbrica.
La grande capacità però del duo è quella di interagire con lo spazio, i loro character spuntano letteralmente fuori da tele, installazioni e lavori a muro, creando uno spazio tridimensionale nuovo e tutto da scoprire per lo spettatore osservante.

Il duo sudamericano darà vita come consuetudine ad uno spettacolo creativo attraverso dipinti, sculture, installazioni a muro e su intere stanze.
Ovviamente non poteva mancare il consueto murale all’esterno del museo ospitante, gigantesco e bellissimo come sempre. Big Up!

Os Gemeos – Ica Boston Mural

Os Gemeos sono al lavoro per la loro nuova personale che aprirà il 1 Agosto presso la Boston Institute of Contemporary Art, l’esibizione sarà la prima personale in suolo statunitense e si prospetta stupefacente.

I gemelli brasiliani, iniziano la loro carriera nei primi anni 90 grazie alla conoscenza di Barry McGee e dopo esserne stati influenzati nei primi anno 2000 salgano alla ribalta, con il loro personalissimo stile. Quello che contraddistingue i loro lavori è il continuo dialogo con i sogni, le loro opere sono surreali che si tratti di pittura, scultura od installazioni il tratto è facilmente riconoscibile, raffiche di colori, figure umane gigante, e visi giganti sono il loro marchio di fabbrica.
La grande capacità però del duo è quella di interagire con lo spazio, i loro character spuntano letteralmente fuori da tele, installazioni e lavori a muro, creando uno spazio tridimensionale nuovo e tutto da scoprire per lo spettatore osservante.

Il duo sudamericano darà vita come consuetudine ad uno spettacolo creativo attraverso dipinti, sculture, installazioni a muro e su intere stanze.
Ovviamente non poteva mancare il consueto murale all’esterno del museo ospitante, gigantesco e bellissimo come sempre. Big Up!