fbpx
GORGO

OldWalls Graffiti in Milan from 90’s Project

OldWalls è il bel progetto di Alberto Boldo che ritrova una serie di fotografie appartenenti al periodo quando armato di bicicletta e poco più che dodicenne si divertiva a scattare affascinato dai graffiti della sua Milano che con così tanto colore abbellivano e si imponevano come unico rimedio contro il grigiore cittadino. Dall’idea di ritrasmettere le sensazioni avute da bambino, dalla passione dall’idea di rendere un tributo a chi ha donato colore alla propria città nasce il bel progetto.
OldWalls è impostato come una grande pagina a caricamento continuo, Alberto torna sulle strade fotografate diversi anni prima, scatta un nuova foto dallo stesso punto di vista e poi le carica insieme per vedere un confronto. Alcune volte assistiamo alla totale scomparsa del pezzo, altre ad una completa cancellazione per far posto ad altri interpreti, i più belli però a nostro avviso sono quelli che nonostante gli anni e le intemperie sono ancora lì con colori sbiaditi a resistere al tempo a proclamare ancora il proprio spazio e a far ricordare al ragazzo/bambino le vecchie sensazioni provate.

Se volete potete darci un occhiata di persona qui, che dire, Chapeau.

OldWalls Graffiti in Milan from 90’s Project

OldWalls è il bel progetto di Alberto Boldo che ritrova una serie di fotografie appartenenti al periodo quando armato di bicicletta e poco più che dodicenne si divertiva a scattare affascinato dai graffiti della sua Milano che con così tanto colore abbellivano e si imponevano come unico rimedio contro il grigiore cittadino. Dall’idea di ritrasmettere le sensazioni avute da bambino, dalla passione dall’idea di rendere un tributo a chi ha donato colore alla propria città nasce il bel progetto.
OldWalls è impostato come una grande pagina a caricamento continuo, Alberto torna sulle strade fotografate diversi anni prima, scatta un nuova foto dallo stesso punto di vista e poi le carica insieme per vedere un confronto. Alcune volte assistiamo alla totale scomparsa del pezzo, altre ad una completa cancellazione per far posto ad altri interpreti, i più belli però a nostro avviso sono quelli che nonostante gli anni e le intemperie sono ancora lì con colori sbiaditi a resistere al tempo a proclamare ancora il proprio spazio e a far ricordare al ragazzo/bambino le vecchie sensazioni provate.

Se volete potete darci un occhiata di persona qui, che dire, Chapeau.