fbpx
GORGO

OKO – New Mural at Boombarstick Festival

Dopo una breve pausa continuiamo a mostrarvi le meraviglie del ottimo Boombarstick Festival, la rassegna Croata ha messo in vetrina una bel roster di stelle internazionali, con un occhio di riguardo per la scena italiana, insieme ad un mix di realtà nazionali, così dopo la bellissima parete di Miron Milic (qui) è arrivato il momento di togliere il sipario sul lavoro di un’altra artista croata, OKO.
Il lavoro di OKO si sviluppa sulle tematiche legate al mondo animale, l’artista sceglie di rappresentare le sue bestie attraverso una visione al limite del mitologico, dotati di corpi umani ma con il volto animale queste nuove creature si propagano sulla parete attraverso uno stile in completo bianco e nero, una cura per i particolari molto accentuati ad aumentarne la sensazione di bizzarro e stravagante. Altra caratteristica del lavoro di OKO è la sistematica scelta di accompagnare i suoi character con una serie di preziose di scaglie di colore atte ad interrompere la monotonia del bianco e del nero offrendo al contempo un piano scenografico.
L’artista ha elaborato quello che è un gigantesco coniglio vestito in stile vittoriano e seduto su una sedia, ricchi i particolari degli abiti, passando per quelli del volto dell’animale, trovate tutto nella galleria in calce, dateci un occhiata e presto nuovi aggiornamenti da Vodnjan.

Thanks to The Festival for The Pics
Pics by Swen Serbic

OKO – New Mural at Boombarstick Festival

Dopo una breve pausa continuiamo a mostrarvi le meraviglie del ottimo Boombarstick Festival, la rassegna Croata ha messo in vetrina una bel roster di stelle internazionali, con un occhio di riguardo per la scena italiana, insieme ad un mix di realtà nazionali, così dopo la bellissima parete di Miron Milic (qui) è arrivato il momento di togliere il sipario sul lavoro di un’altra artista croata, OKO.
Il lavoro di OKO si sviluppa sulle tematiche legate al mondo animale, l’artista sceglie di rappresentare le sue bestie attraverso una visione al limite del mitologico, dotati di corpi umani ma con il volto animale queste nuove creature si propagano sulla parete attraverso uno stile in completo bianco e nero, una cura per i particolari molto accentuati ad aumentarne la sensazione di bizzarro e stravagante. Altra caratteristica del lavoro di OKO è la sistematica scelta di accompagnare i suoi character con una serie di preziose di scaglie di colore atte ad interrompere la monotonia del bianco e del nero offrendo al contempo un piano scenografico.
L’artista ha elaborato quello che è un gigantesco coniglio vestito in stile vittoriano e seduto su una sedia, ricchi i particolari degli abiti, passando per quelli del volto dell’animale, trovate tutto nella galleria in calce, dateci un occhiata e presto nuovi aggiornamenti da Vodnjan.

Thanks to The Festival for The Pics
Pics by Swen Serbic