fbpx
GORGO

Numskull – New Pieces at Catalina on Rose Bay

Ci spostiamo a Sydney, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Numskull, l’interprete ha infatti da poco terminato di realizzare questo grande intervento su tutta la superfice interna ed esterna del famoso ristorante Catalina on Rose Bay.
Quest’ultima fatica, realizzata durante la fine dell’anno scorso, è l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di uno degli artisti di spicco della scena Australiana, attraverso un intervento capace di ereditare tutto il singolare approccio e la particolare ricerca che l’autore porta avanti.
Con una forte e radica esperienza e background nel mondo dei graffiti, Numskull ha poi evoluto il proprio approccio stilistico in funzione di una ricerca basata anzitutto su una miscela di spunti e fascinazioni personali. L’artista ha abbracciato un proprio studio sul colore, sulla tipografia e sulle differenti correnti astratte, in funzione di una personale elaborazione della cultura moderna. Quello che emerge in questo senso è un percorso quindi altamente sfaccettato ed in grado di essere proposto attraverso differenti medium e stimoli stilistici, dalla pittura alla scultura, passando per l’illustrazione ed appunto il lavoro in strada. Attraverso un approccio squisitamente pop, la stilistica dell’interprete interviene all’interno degli spazi urbani attraverso una miscela che fonde in un unico immaginario stimoli grafici, elementi e forme astratta, insieme alle grandi e peculiari scritte. In questo senso gli interventi si presentano anzitutto basati su una precisa scelta di texture, questa, va a commutarsi all’interno delle forme e delle lettere raffigurate, generando in questo modo un circuito continuo. Gli elementi proposti sono invece raffigurati attraverso un bell’effetto tridimensionale e risultano letteralmente sospesi dalla superfice di lavoro. Osservando quindi le opere lo spettatore si trova coinvolto in una duplice chiave di lettura, da una parte le scritte, che suggeriscono un determinato contesto o portano in dote una precisa riflessione, dall’altra il confronto con la parte meno razione, più istintiva e criptica, che ne accompagna lo sviluppo lasciando allo spettatore l’opportunità per una chiave di lettura personale.
Per questa sua ultima fatica Numskull sceglie l’approccio meno diretto, l’autore Australiano confrontandosi con le pareti interne ed esterne della struttura, sviluppa una serie di forme e figure astratte. Il risultato dà vita ad una serie infinita di elementi, slegati tra loro, per forma, aspetto e componenti, che letteralmente impazzano sulle pareti, sul pavimento e sul soffitto. Le figure sono caratterizzate da differenti textures e da una scelta cromatica capace di affidarsi ad accostamenti tonali eterogenei.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, è tutto dopo il salto.

Pics by The Artist

Numskull – New Pieces at Catalina on Rose Bay

Ci spostiamo a Sydney, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Numskull, l’interprete ha infatti da poco terminato di realizzare questo grande intervento su tutta la superfice interna ed esterna del famoso ristorante Catalina on Rose Bay.
Quest’ultima fatica, realizzata durante la fine dell’anno scorso, è l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di uno degli artisti di spicco della scena Australiana, attraverso un intervento capace di ereditare tutto il singolare approccio e la particolare ricerca che l’autore porta avanti.
Con una forte e radica esperienza e background nel mondo dei graffiti, Numskull ha poi evoluto il proprio approccio stilistico in funzione di una ricerca basata anzitutto su una miscela di spunti e fascinazioni personali. L’artista ha abbracciato un proprio studio sul colore, sulla tipografia e sulle differenti correnti astratte, in funzione di una personale elaborazione della cultura moderna. Quello che emerge in questo senso è un percorso quindi altamente sfaccettato ed in grado di essere proposto attraverso differenti medium e stimoli stilistici, dalla pittura alla scultura, passando per l’illustrazione ed appunto il lavoro in strada. Attraverso un approccio squisitamente pop, la stilistica dell’interprete interviene all’interno degli spazi urbani attraverso una miscela che fonde in un unico immaginario stimoli grafici, elementi e forme astratta, insieme alle grandi e peculiari scritte. In questo senso gli interventi si presentano anzitutto basati su una precisa scelta di texture, questa, va a commutarsi all’interno delle forme e delle lettere raffigurate, generando in questo modo un circuito continuo. Gli elementi proposti sono invece raffigurati attraverso un bell’effetto tridimensionale e risultano letteralmente sospesi dalla superfice di lavoro. Osservando quindi le opere lo spettatore si trova coinvolto in una duplice chiave di lettura, da una parte le scritte, che suggeriscono un determinato contesto o portano in dote una precisa riflessione, dall’altra il confronto con la parte meno razione, più istintiva e criptica, che ne accompagna lo sviluppo lasciando allo spettatore l’opportunità per una chiave di lettura personale.
Per questa sua ultima fatica Numskull sceglie l’approccio meno diretto, l’autore Australiano confrontandosi con le pareti interne ed esterne della struttura, sviluppa una serie di forme e figure astratte. Il risultato dà vita ad una serie infinita di elementi, slegati tra loro, per forma, aspetto e componenti, che letteralmente impazzano sulle pareti, sul pavimento e sul soffitto. Le figure sono caratterizzate da differenti textures e da una scelta cromatica capace di affidarsi ad accostamenti tonali eterogenei.
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, è tutto dopo il salto.

Pics by The Artist