fbpx
GORGO

Niels Shoe Meulman – New Mural for St+art Delhi 2016

Tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione dello St+art Delhi Festival di quest’anno anche Niels Shoe Meulman che ha terminato questa bella pittura.
L’autore ha avuto modo di lavorare sull’intera superficie di questa grande struttura, cambiandone completamente l’aspetto attraverso il proprio immaginario. Le produzioni di Niels Shoe Meulman continuano ad essere caratterizzate da un approccio legato al lettering. La lettere viene declinata attraverso un forte e rimarcato stimolo calligrafico, una intrinseca bellezza pittorica profondamente legata quindi al gesto.
Per il festival, piuttosto che irretire lo spazio attraverso una combinazione o ripetizione di lettere, l’autore sceglie un approccio più morbido. La superficie viene quindi innanzitutto trasformata attraverso un bel texture pittorica, con l’opera completata da una serie di frasi sparsi che vanno a comporre la personale riflessione dell’interprete sul luogo di lavoro.

Pics by The Blind Eye Factory via Bsa

Niels Shoe Meulman – New Mural for St+art Delhi 2016

Tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione dello St+art Delhi Festival di quest’anno anche Niels Shoe Meulman che ha terminato questa bella pittura.
L’autore ha avuto modo di lavorare sull’intera superficie di questa grande struttura, cambiandone completamente l’aspetto attraverso il proprio immaginario. Le produzioni di Niels Shoe Meulman continuano ad essere caratterizzate da un approccio legato al lettering. La lettere viene declinata attraverso un forte e rimarcato stimolo calligrafico, una intrinseca bellezza pittorica profondamente legata quindi al gesto.
Per il festival, piuttosto che irretire lo spazio attraverso una combinazione o ripetizione di lettere, l’autore sceglie un approccio più morbido. La superficie viene quindi innanzitutto trasformata attraverso un bel texture pittorica, con l’opera completata da una serie di frasi sparsi che vanno a comporre la personale riflessione dell’interprete sul luogo di lavoro.

Pics by The Blind Eye Factory via Bsa