fbpx
GORGO

Il trittico dei Nevercrew a Phoenix in Arizona

Recentemente Christian Rebecchi e Pablo Togni aka Nevercrew hanno realizzato una serie di tre dipinti murali interconnessi tra loro a Phoenix in Arizona negli Stati Uniti.
Curato da Anne-Laure Lemaitre di FatCap, il trittico ha preso vita sulla grande facciata cieca dell’Herd Building, il secondo sul retro ed infine il terzo al suo interno. Intitolato “El oso plateado and the machine” il progetto ha visto quindi i Nevercrew lavorare a tre distinte pitture ciascuna collegata all’altra e legata da un’unica grande tematica.
Gli artisti riflettono sul ciò che è scomparso ma che tuttavia è ancora parte della nostra conoscenza e cultura. Nello specifico l’opera è ispirata alla storia dell’edificio, qui in passato erano presenti una stazione radio e due redazioni giornalistiche, invece la figura centrale è un orso grizzly messicano, una specie presente in Arizona e ora considerata estinta a causa della caccia.

Photo Credit: The Artists

Il trittico dei Nevercrew a Phoenix in Arizona

Recentemente Christian Rebecchi e Pablo Togni aka Nevercrew hanno realizzato una serie di tre dipinti murali interconnessi tra loro a Phoenix in Arizona negli Stati Uniti.
Curato da Anne-Laure Lemaitre di FatCap, il trittico ha preso vita sulla grande facciata cieca dell’Herd Building, il secondo sul retro ed infine il terzo al suo interno. Intitolato “El oso plateado and the machine” il progetto ha visto quindi i Nevercrew lavorare a tre distinte pitture ciascuna collegata all’altra e legata da un’unica grande tematica.
Gli artisti riflettono sul ciò che è scomparso ma che tuttavia è ancora parte della nostra conoscenza e cultura. Nello specifico l’opera è ispirata alla storia dell’edificio, qui in passato erano presenti una stazione radio e due redazioni giornalistiche, invece la figura centrale è un orso grizzly messicano, una specie presente in Arizona e ora considerata estinta a causa della caccia.

Photo Credit: The Artists