fbpx
GORGO

Nemo’s – New Mural at Làbas in Bologna

Nelle scorse settimane Nemo’s ha terminato di realizzare questa grande pittura all’intero del Làbas, spazio occupato nel pieno centro di Bologna.
Làbas è un collettivo che da circa quattro anni occupa gli spazi di un ex caserma situata nel centro di Bologna. All’interno degli spazi vengono svolti progetti di natura sociale e culturale, c’è un programma accoglienza ai migranti, una promozione dell’alimentazione biologica a km zero, mercatini con alimenti locali, progetti di educazione ambientale ai ragazzi del quartiere. Lo spazio dà infine dimora a circa 40 persone di ogni età e provenienza. Nonostante tutto il Làbas rischia lo sgombero a seguito dei nuovi piani operativi che stanno coinvolgendo Bologna, qui c’è infatti l’idea di costruire, al posto dell’ex caserma di 8000 metri quadrati, parcheggi, appartamenti di lusso e centri commerciali.
Per sostenere l’attività del centro ed al tempo stesso omaggiare i quattro anni d’attività, il collettivo insieme agli amici di Urban Lives ha organizzato Utepils, ovvero una due giorni di arte e musica. Tra gli artisti coinvolti nel progetto ritroviamo con piacere Nemo’s che si va ad aggiungere alla fitta schiera di artisti che hanno già avuto modo di lavorare all’interno degli spazi del centro sociale.
Nemo’s ha lavorato ad una nuova e grande pittura, trasformando completamente la superficie esterna di una delle struttura del centro dipingendo uno dei suoi iconici personaggi.
Riviviamo assieme le fasi de making of attraverso la bella serie di scatti in calce al nostro testo, è tutto dopo il salto, mettetevi comodi e dateci un occhiata.

Pics by Dante Cavicchioli

Nemo’s – New Mural at Làbas in Bologna

Nelle scorse settimane Nemo’s ha terminato di realizzare questa grande pittura all’intero del Làbas, spazio occupato nel pieno centro di Bologna.
Làbas è un collettivo che da circa quattro anni occupa gli spazi di un ex caserma situata nel centro di Bologna. All’interno degli spazi vengono svolti progetti di natura sociale e culturale, c’è un programma accoglienza ai migranti, una promozione dell’alimentazione biologica a km zero, mercatini con alimenti locali, progetti di educazione ambientale ai ragazzi del quartiere. Lo spazio dà infine dimora a circa 40 persone di ogni età e provenienza. Nonostante tutto il Làbas rischia lo sgombero a seguito dei nuovi piani operativi che stanno coinvolgendo Bologna, qui c’è infatti l’idea di costruire, al posto dell’ex caserma di 8000 metri quadrati, parcheggi, appartamenti di lusso e centri commerciali.
Per sostenere l’attività del centro ed al tempo stesso omaggiare i quattro anni d’attività, il collettivo insieme agli amici di Urban Lives ha organizzato Utepils, ovvero una due giorni di arte e musica. Tra gli artisti coinvolti nel progetto ritroviamo con piacere Nemo’s che si va ad aggiungere alla fitta schiera di artisti che hanno già avuto modo di lavorare all’interno degli spazi del centro sociale.
Nemo’s ha lavorato ad una nuova e grande pittura, trasformando completamente la superficie esterna di una delle struttura del centro dipingendo uno dei suoi iconici personaggi.
Riviviamo assieme le fasi de making of attraverso la bella serie di scatti in calce al nostro testo, è tutto dopo il salto, mettetevi comodi e dateci un occhiata.

Pics by Dante Cavicchioli