fbpx
GORGO

Nelio – New Mural and collaboration with Poeta in Buenos Aires

Continua senza sosta il viaggio di Nelio di Sud America, il grande artista Francese da qualche settimana pare essersi stabilito a Buenos Aires dove sta continuando la sua fitta attività produttiva, qui un nuovo intervento ed una nuova combinazione in compagnia di Poeta.
Dopo la continua infornata di pezzi, con tanto di collaborazioni d’eccezione con la scena locale (Covered) ed una piccola escursione in Cile (Covered), Nelio torna nuovamente a Buenos Aires per imbastire una nuova serie di interventi ed una nuova collaborazione con Poeta che così tanto aveva funzionato nelle zone di Villa Crespo e San Martin.
Continuando a seguire i differenti sviluppi, gli approcci ed il particolare impatto che le opere dell’artista riescono a trasmetterci, ci rendiamo sempre più conto di quanto l’evoluzione sia stata costante in questi ultimi mesi. Nelio attraverso differenti sperimentazioni e soprattutto lavorando a stretto contatto con artisti diversi ha saputo evolvere il proprio personale stile attraverso scelte cromatiche differenti, strutture geometriche nuove ed una visione tridimensionale ramificata a ben strutturata. Come detto quindi questo intenso viaggio dell’artista sta influenzando fortemente ed in maniere positiva lo sviluppo del suo personale approccio stilistico rivelandone tutto il carattere sperimentale lasciandone però invariati i capisaldi, nuovamente quindi al fulcro dell’esperienza visiva dell’artista troviamo come sempre una precisa e personale influenza e scelta astratta attraverso la quale l’interprete va a creare, scomporre e ricomporre e forme e configurazioni delle stesse il tutto bagnato ed investito da una forte prerogativa tridimensionale. Quello che piace è l’oscillare tra una pulizia visiva ed un istintività latente che giocano a ricorrersi nei differenti approccio tematici che l’interprete va sviluppando su parete, tra forme precise e figure precise e compatte che prendono vita attraversando ed approfondendo la dimensione della parete, ad attimi maggiormente viscerali che entrano in simbiosi con la superfice e con ciò che la circonda facendo e lasciandosi influenzare in un gioco di colori, forme ed equilibri differenti.
Questo fitto calderone trova il suo seguito in questi due nuovi interventi, se da una parte Nelio prosegue le personali sperimentazioni tra grandi cerchi ed una varietà di elementi sempre caratteristici, dall’altra trova nuovamente in Poeta il partner ideale. L’artista Argentino come abbiamo spesso avuto modo di vedere è anche esso influenzato da una forte inflessione astratta, nell’idea dell’interprete c’è l’esigenza di realizzare veri e propri sistemi di configurazioni, un assembramento di elementi differenti che scatena proprio all’interno delle figura una serie di elementi cromatici, texture e pattern alimentati da una decisa ed attiva componente cromatica dal grande impatto visivo.
Vogliamo quindi concentrarci sul primo lavoro che rivendica alla perfezione i due approccio dei due artisti, questa volta l’opera viene sviluppata per orizzontale permettendo ai due di inserire i propri e caratteristici percorso visivi e di creare una figura finale assolutamente equilibrata e funzionale ma al contempo ricchissima di spunti e dettagli propri dello stile di ciascuno dei due interpreti.

Pics by The Artist

Nelio – New Mural and collaboration with Poeta in Buenos Aires

Continua senza sosta il viaggio di Nelio di Sud America, il grande artista Francese da qualche settimana pare essersi stabilito a Buenos Aires dove sta continuando la sua fitta attività produttiva, qui un nuovo intervento ed una nuova combinazione in compagnia di Poeta.
Dopo la continua infornata di pezzi, con tanto di collaborazioni d’eccezione con la scena locale (Covered) ed una piccola escursione in Cile (Covered), Nelio torna nuovamente a Buenos Aires per imbastire una nuova serie di interventi ed una nuova collaborazione con Poeta che così tanto aveva funzionato nelle zone di Villa Crespo e San Martin.
Continuando a seguire i differenti sviluppi, gli approcci ed il particolare impatto che le opere dell’artista riescono a trasmetterci, ci rendiamo sempre più conto di quanto l’evoluzione sia stata costante in questi ultimi mesi. Nelio attraverso differenti sperimentazioni e soprattutto lavorando a stretto contatto con artisti diversi ha saputo evolvere il proprio personale stile attraverso scelte cromatiche differenti, strutture geometriche nuove ed una visione tridimensionale ramificata a ben strutturata. Come detto quindi questo intenso viaggio dell’artista sta influenzando fortemente ed in maniere positiva lo sviluppo del suo personale approccio stilistico rivelandone tutto il carattere sperimentale lasciandone però invariati i capisaldi, nuovamente quindi al fulcro dell’esperienza visiva dell’artista troviamo come sempre una precisa e personale influenza e scelta astratta attraverso la quale l’interprete va a creare, scomporre e ricomporre e forme e configurazioni delle stesse il tutto bagnato ed investito da una forte prerogativa tridimensionale. Quello che piace è l’oscillare tra una pulizia visiva ed un istintività latente che giocano a ricorrersi nei differenti approccio tematici che l’interprete va sviluppando su parete, tra forme precise e figure precise e compatte che prendono vita attraversando ed approfondendo la dimensione della parete, ad attimi maggiormente viscerali che entrano in simbiosi con la superfice e con ciò che la circonda facendo e lasciandosi influenzare in un gioco di colori, forme ed equilibri differenti.
Questo fitto calderone trova il suo seguito in questi due nuovi interventi, se da una parte Nelio prosegue le personali sperimentazioni tra grandi cerchi ed una varietà di elementi sempre caratteristici, dall’altra trova nuovamente in Poeta il partner ideale. L’artista Argentino come abbiamo spesso avuto modo di vedere è anche esso influenzato da una forte inflessione astratta, nell’idea dell’interprete c’è l’esigenza di realizzare veri e propri sistemi di configurazioni, un assembramento di elementi differenti che scatena proprio all’interno delle figura una serie di elementi cromatici, texture e pattern alimentati da una decisa ed attiva componente cromatica dal grande impatto visivo.
Vogliamo quindi concentrarci sul primo lavoro che rivendica alla perfezione i due approccio dei due artisti, questa volta l’opera viene sviluppata per orizzontale permettendo ai due di inserire i propri e caratteristici percorso visivi e di creare una figura finale assolutamente equilibrata e funzionale ma al contempo ricchissima di spunti e dettagli propri dello stile di ciascuno dei due interpreti.

Pics by The Artist