fbpx
GORGO

Mr Jago – Mural and Exhibition at le 4eme Mur Festival

Con Mr Jago contiuniamo a dare uno sguardo al 4eme Mur Festival che si sta svolgendo in questi giorni a Niort.
La rassegna francese ci sta regalando grandi lavori, dopo avervi mostrato le spettacolari opere di 108 e Tellas (qui) e ultima giusto ieri di Escif (qui), passiamo ora alla prima delle due esibizioni in programma durante il Festival.
Mr Jago è uno degli esponenti di spicco della street art inglese, con base a Bristol, Duncan, questo il suo vero nome, ha seguito un percorso personale che l’ha portato ad un approccio artistico totalmente astratto. Mr Jago esce dall’accademia, ma diversamente dalle figure di spicco internazionali non ha delle basi da graffiti artist e quindi non ha seguito una evoluzione dai tag all’arte astratta, ma piuttosto questo è il suo unico approccio spontaneo ed estremamente viscerale distaccandosi dai canoni e principi propri del genere.
Per la rassegna francese l’artista ha avuto modo dapprima di occupare con questo bellissimo pezzo una parete per poi concentrare tutti i suoi sforzi in questa esibizione dal titolo “Human Fossils” della quale potete vedere le splendide immagini in galleria.
Tornate a trovarci per altri aggiornamenti sul Festival.

Pics by Winterlong Gallerie

Mr Jago – Mural and Exhibition at le 4eme Mur Festival

Con Mr Jago contiuniamo a dare uno sguardo al 4eme Mur Festival che si sta svolgendo in questi giorni a Niort.
La rassegna francese ci sta regalando grandi lavori, dopo avervi mostrato le spettacolari opere di 108 e Tellas (qui) e ultima giusto ieri di Escif (qui), passiamo ora alla prima delle due esibizioni in programma durante il Festival.
Mr Jago è uno degli esponenti di spicco della street art inglese, con base a Bristol, Duncan, questo il suo vero nome, ha seguito un percorso personale che l’ha portato ad un approccio artistico totalmente astratto. Mr Jago esce dall’accademia, ma diversamente dalle figure di spicco internazionali non ha delle basi da graffiti artist e quindi non ha seguito una evoluzione dai tag all’arte astratta, ma piuttosto questo è il suo unico approccio spontaneo ed estremamente viscerale distaccandosi dai canoni e principi propri del genere.
Per la rassegna francese l’artista ha avuto modo dapprima di occupare con questo bellissimo pezzo una parete per poi concentrare tutti i suoi sforzi in questa esibizione dal titolo “Human Fossils” della quale potete vedere le splendide immagini in galleria.
Tornate a trovarci per altri aggiornamenti sul Festival.

Pics by Winterlong Gallerie