fbpx
GORGO

Moneyless – New Mural for Wall in Art Project

Ci spostiamo nella Valle Camonica in Lombardia per dare uno sguardo agli interventi realizzati per l’ultima edizione del Wall in Art. Il progetto, sostenuto da enti ed istituzioni locali insieme alla direzione artistica di Ozmo ed il coordinamento di Sergio Cotti Piccinelli e Simona Nava, ha lo scopo di promuovere il millenario patrimonio artistico della Valle, ponendo in relazione la grande presenza di segni rupestri (circa 250 mila incisioni ) con una pratica artistica contemporanea.
Tra gli artisti al lavoro in questa nuova edizione troviamo Moneyless. L’artista Italiano ha dipinto una lunga parete di 63 metri, uno spazio che conduce direttamente al centro storico di Braone.
Dal titolo “Braone 01”, l’opera vive nel contrasto tra le forme astratte e i colori vivaci proposti dall’autore e la forte e radicata presenza naturale dell’ambiente di lavoro. L’idea dell’artista è quella di innescare un conflitto tra opera e contesto, una tensione capace di stimolare una percezione differente del luogo incentivata da uno sviluppo orizzontale che invita letteralmente a ‘percorrere’ l’intervento.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Davide Bassanesi

Moneyless – New Mural for Wall in Art Project

Ci spostiamo nella Valle Camonica in Lombardia per dare uno sguardo agli interventi realizzati per l’ultima edizione del Wall in Art. Il progetto, sostenuto da enti ed istituzioni locali insieme alla direzione artistica di Ozmo ed il coordinamento di Sergio Cotti Piccinelli e Simona Nava, ha lo scopo di promuovere il millenario patrimonio artistico della Valle, ponendo in relazione la grande presenza di segni rupestri (circa 250 mila incisioni ) con una pratica artistica contemporanea.
Tra gli artisti al lavoro in questa nuova edizione troviamo Moneyless. L’artista Italiano ha dipinto una lunga parete di 63 metri, uno spazio che conduce direttamente al centro storico di Braone.
Dal titolo “Braone 01”, l’opera vive nel contrasto tra le forme astratte e i colori vivaci proposti dall’autore e la forte e radicata presenza naturale dell’ambiente di lavoro. L’idea dell’artista è quella di innescare un conflitto tra opera e contesto, una tensione capace di stimolare una percezione differente del luogo incentivata da uno sviluppo orizzontale che invita letteralmente a ‘percorrere’ l’intervento.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Davide Bassanesi