GORGO

Moneyless a Lucca nel quartiere San Vito per stART Festival

Si rinnova l’appuntamento con il progetto stART, la rassegna d’arte pubblica inaugura con quest’ultima pittura di Moneyless una nuova serie di progetti nel quartiere di San Vito a Lucca.
Curato da Gian Guido Grassi dell’Associazione StART – open your eyes in collaborazione con Simurg Ricerche e la Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, il progetto mira a creare un vero e proprio distretto d’arte contemporanea sulla falsariga di quanto compiuto a Pisa lo scorso anno.

Questa prima pittura – un antipasto degli altri interventi che verranno realizzati durante l’estate – è stata dipinta su una delle pareti esterne della scuola ‘Donatelli’ a San Vito come omaggio di Moneyless alla città in cui è cresciuto. L’opera ha visto coinvolti i piccoli studenti delle quarte elementari che attraverso un workshop hanno preso parte sia all’elaborazione del bozzetto, sia alla sua fase preparatoria aiutando infine l’artista nella realizzazione del murale.
Durante il workshop bambini sono stati chiamati a individuare quei luoghi del quartiere che necessitavano di migliorie realizzando due disegni. Nel primo sono stati disegnati quegli spazi che i piccoli studenti desideravano cambiare, nel secondo le proposte per migliorare queste zone. Le soluzioni presentate dagli alunni si incentravano tutte sull’abbellimento delle case del quartiere attraverso murales e sulla creazione di parco giochi.
Unendo queste due esigenze, Moneyless ha creato un’opera-gioco dal titolo “Lucca01”. L’intervento oltre a mantenere intatte le prerogative stilistiche dell’artista si propone come un vero e proprio gioco: i bambini potranno vedere in ciascuna forma un bersaglio da colpire con la palla sulla base di punteggi prestabiliti.

Photo Credit: Carlo Regoli

Moneyless a Lucca nel quartiere San Vito per stART Festival

Si rinnova l’appuntamento con il progetto stART, la rassegna d’arte pubblica inaugura con quest’ultima pittura di Moneyless una nuova serie di progetti nel quartiere di San Vito a Lucca.
Curato da Gian Guido Grassi dell’Associazione StART – open your eyes in collaborazione con Simurg Ricerche e la Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, il progetto mira a creare un vero e proprio distretto d’arte contemporanea sulla falsariga di quanto compiuto a Pisa lo scorso anno.

Questa prima pittura – un antipasto degli altri interventi che verranno realizzati durante l’estate – è stata dipinta su una delle pareti esterne della scuola ‘Donatelli’ a San Vito come omaggio di Moneyless alla città in cui è cresciuto. L’opera ha visto coinvolti i piccoli studenti delle quarte elementari che attraverso un workshop hanno preso parte sia all’elaborazione del bozzetto, sia alla sua fase preparatoria aiutando infine l’artista nella realizzazione del murale.
Durante il workshop bambini sono stati chiamati a individuare quei luoghi del quartiere che necessitavano di migliorie realizzando due disegni. Nel primo sono stati disegnati quegli spazi che i piccoli studenti desideravano cambiare, nel secondo le proposte per migliorare queste zone. Le soluzioni presentate dagli alunni si incentravano tutte sull’abbellimento delle case del quartiere attraverso murales e sulla creazione di parco giochi.
Unendo queste due esigenze, Moneyless ha creato un’opera-gioco dal titolo “Lucca01”. L’intervento oltre a mantenere intatte le prerogative stilistiche dell’artista si propone come un vero e proprio gioco: i bambini potranno vedere in ciascuna forma un bersaglio da colpire con la palla sulla base di punteggi prestabiliti.

Photo Credit: Carlo Regoli