fbpx
GORGO

Moneyless for FestiWall in Ragusa

Iniziamo a svelare le prime opere realizzate per l’ottimo FestWall di Ragusa, il festival nelle scorse settimane ha ospitato Moneyless per le strada della cittadina Siciliana ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura.
Il progetto prende vita nella sud della città ed ha come principale scopo quello di portare avanti una riappropriazione e riqualificazione dell’identità territoriale deturpata da strutture ed architetture fatiscenti che hanno tagliato completamente il rapporto tra i cittadini e la città.
Tra i cinque artisti chiamati, Moneyless va qui nuovamente a confrontarsi con uno spazio di grandi dimensioni – ricordate l’opera per Icastica Festival? – immettendo su tutta la grande superficie tutta la personale e particolare ricerca estetica.
Il cambio sostanziale adottato dal grande artista italiano, giunge qui ad un nuovo step. Le tracce pittoriche divengono ancora più evidenti fino a generare grandi forme arrotondate che, intrecciandosi tra loro, vanno a formare una grande ed intricata matassa. Persiste l’idea di caos ordinato, così come il cerchio e la sua forma, continuano a rappresentare il punto di partenza per lo sviluppo di tutte le produzioni dell’artista.
Attraverso una ricca galleria di scatti, riviviamo insieme le fasi di realizzazione di quest’ultima opera. E’ tutto dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti dal festival.

Thanks to The Festival for The Pics

Moneyless for FestiWall in Ragusa

Iniziamo a svelare le prime opere realizzate per l’ottimo FestWall di Ragusa, il festival nelle scorse settimane ha ospitato Moneyless per le strada della cittadina Siciliana ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura.
Il progetto prende vita nella sud della città ed ha come principale scopo quello di portare avanti una riappropriazione e riqualificazione dell’identità territoriale deturpata da strutture ed architetture fatiscenti che hanno tagliato completamente il rapporto tra i cittadini e la città.
Tra i cinque artisti chiamati, Moneyless va qui nuovamente a confrontarsi con uno spazio di grandi dimensioni – ricordate l’opera per Icastica Festival? – immettendo su tutta la grande superficie tutta la personale e particolare ricerca estetica.
Il cambio sostanziale adottato dal grande artista italiano, giunge qui ad un nuovo step. Le tracce pittoriche divengono ancora più evidenti fino a generare grandi forme arrotondate che, intrecciandosi tra loro, vanno a formare una grande ed intricata matassa. Persiste l’idea di caos ordinato, così come il cerchio e la sua forma, continuano a rappresentare il punto di partenza per lo sviluppo di tutte le produzioni dell’artista.
Attraverso una ricca galleria di scatti, riviviamo insieme le fasi di realizzazione di quest’ultima opera. E’ tutto dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti dal festival.

Thanks to The Festival for The Pics