fbpx
GORGO

MOMO – New Mural in St. Louis, USA

Passata la sbornia per il DARMON Project, ci tuffiamo nuovamente all’interno del lavoro di MOMO, il grande artista si trova a St. Louis negli States dove ha da poco terminato una nuova parete per il Re+Public Project.
Peculiarità del progetto è quella di far dipingere grandi spazi ad artisti di fama mondiale per poi, attraverso l’apposita applicazione, renderli dei veri e propri lavori a realtà aumentata, il pezzo quindi per essere apprezzato nella sua interezza dovrà essere visto attraverso lo schermo di uno smartphone o di un tablet.
MOMO ha avuto modo di prendere possesso della parete esterna del Moto Museum di St. Louis, sullo spazio a disposizione l’artista ci mostra il passo successivo della sua ricerca di forme, linee e configurazioni cromatiche, nel lavoro infatti emerge immediatamente l’utilizzo di una serie di linee sinuose che si agitano direttamente sopra le forme e gli intrecci visivi che hanno fatto la fortuna dell’artista. Il risultato finale di questo nuovo interessante approdo è un visibile sensazione di movimento dell’opera che non appare più statica ed incollata alla parete ma che invece grazie agli innesti delle linee sembra danzare e muoversi con lo sguardo.
Aldilà della parete su cui c’è veramente poco da discutere, qualcuno storcerà il naso per l’utilizzo da parte dell’interprete di uno strumento informatico, noi siamo mossi da curiosità e ci piacerebbe saggiare la bontà del progetto con mano entusiasti di aggiungere un nuovo tassello alle realizzazione di MOMO, l’appuntamento è per il 21 Settembre in occasione del Dancing in the Streets, semmai dovreste trovarvi in zona qui trovate l’app che fà al caso vostro.

Pics by The Artist

MOMO – New Mural in St. Louis, USA

Passata la sbornia per il DARMON Project, ci tuffiamo nuovamente all’interno del lavoro di MOMO, il grande artista si trova a St. Louis negli States dove ha da poco terminato una nuova parete per il Re+Public Project.
Peculiarità del progetto è quella di far dipingere grandi spazi ad artisti di fama mondiale per poi, attraverso l’apposita applicazione, renderli dei veri e propri lavori a realtà aumentata, il pezzo quindi per essere apprezzato nella sua interezza dovrà essere visto attraverso lo schermo di uno smartphone o di un tablet.
MOMO ha avuto modo di prendere possesso della parete esterna del Moto Museum di St. Louis, sullo spazio a disposizione l’artista ci mostra il passo successivo della sua ricerca di forme, linee e configurazioni cromatiche, nel lavoro infatti emerge immediatamente l’utilizzo di una serie di linee sinuose che si agitano direttamente sopra le forme e gli intrecci visivi che hanno fatto la fortuna dell’artista. Il risultato finale di questo nuovo interessante approdo è un visibile sensazione di movimento dell’opera che non appare più statica ed incollata alla parete ma che invece grazie agli innesti delle linee sembra danzare e muoversi con lo sguardo.
Aldilà della parete su cui c’è veramente poco da discutere, qualcuno storcerà il naso per l’utilizzo da parte dell’interprete di uno strumento informatico, noi siamo mossi da curiosità e ci piacerebbe saggiare la bontà del progetto con mano entusiasti di aggiungere un nuovo tassello alle realizzazione di MOMO, l’appuntamento è per il 21 Settembre in occasione del Dancing in the Streets, semmai dovreste trovarvi in zona qui trovate l’app che fà al caso vostro.

Pics by The Artist