fbpx
GORGO

Mobstr – New Installations on Billboards

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del lavoro di Mobstr, l’autore con base a Londra continua a portare avanti la propria e particolare dialettica visiva andando a realizzare due nuovi e caratteristici interventi.
Lavorando su superfici differenti, muovendosi quindi con disinvoltura tra le opere su muro e quelle sui cartelloni pubblicitari, l’approccio dell’artista è cadenzato dalla volontà di esprimersi per mezzo delle parole. Le lettere, e le parole o le frasi con esse composte, divengono principale volano espressivo di una produzione senza dubbio atipica e cadenzata da un linguaggio visivo quanto mai d’impatto ma soprattutto, facilmente fruibile. Le scritte divertenti ed irriverenti di Mobstr, impattano con forza quindi il passante casuale che inaspettatamente, si trova coinvolto nel dialogo impostato dall’autore. Non c’è uno scambio effettivo, non c’è un botta e risposta, le frasi e le parole espresse sono lapidarie, secche e dirette, delineando quindi una conversazione a senso unico. L’attore principale è l’interprete stesso, o meglio le sue divagazioni, seppur non visibile nei suoi interventi, l’autore pesa le parole ed i temi trattati, andando a sviluppare un percorso fortemente riflessivo.
È innegabile come la volontà dell’interprete sia quella di scuotere, stuzzicare e mettere lo spettatore in condizione di prendere una precisa posizione rispetto ad un tema specifico. Al tempo stesso le opere presentano un accurato tratteggio di quelle che sono le differenti sfaccettature della società moderna. Con una particolare predilezione per i temi a carattere sociale, l’autore si confronta con le contraddizioni, le difficoltà ed i malesseri che viviamo nella nostra quotidianità. Questi vengono affrontati attraverso giochi di parole e domande in grado di impattare fortemente chi osserva. Ciò che leggiamo, il modo in cui lo stesso Mobstr si pone, ci dà l’impressione di una lettura superiore che, spinta per la maggior parte dei casi dalla particolare superfice dei cartelloni pubblicitari, riesce a porsi in controtendenza rispetto alle immagini ed alle pubblicità che gli stessi ospitano.
Spaziano da argomenti differenti, come in queste due ultime produzioni, Mobstr raccoglie l’eredità dei tempi moderni. Spinto da un senso umoristico, pone domande, scansa la censura, osserva la società per quello che è, offrendo un quadro ricco, sfaccettato e soprattutto vero. Insinua dubbi e perplessità in chi si imbatte nelle sue produzioni, ponendo il seme della riflessione, ed è forse questo il valore più grande dei suoi interventi.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete, vi lasciamo alle immagini di questi due interventi, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Mobstr – New Installations on Billboards

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del lavoro di Mobstr, l’autore con base a Londra continua a portare avanti la propria e particolare dialettica visiva andando a realizzare due nuovi e caratteristici interventi.
Lavorando su superfici differenti, muovendosi quindi con disinvoltura tra le opere su muro e quelle sui cartelloni pubblicitari, l’approccio dell’artista è cadenzato dalla volontà di esprimersi per mezzo delle parole. Le lettere, e le parole o le frasi con esse composte, divengono principale volano espressivo di una produzione senza dubbio atipica e cadenzata da un linguaggio visivo quanto mai d’impatto ma soprattutto, facilmente fruibile. Le scritte divertenti ed irriverenti di Mobstr, impattano con forza quindi il passante casuale che inaspettatamente, si trova coinvolto nel dialogo impostato dall’autore. Non c’è uno scambio effettivo, non c’è un botta e risposta, le frasi e le parole espresse sono lapidarie, secche e dirette, delineando quindi una conversazione a senso unico. L’attore principale è l’interprete stesso, o meglio le sue divagazioni, seppur non visibile nei suoi interventi, l’autore pesa le parole ed i temi trattati, andando a sviluppare un percorso fortemente riflessivo.
È innegabile come la volontà dell’interprete sia quella di scuotere, stuzzicare e mettere lo spettatore in condizione di prendere una precisa posizione rispetto ad un tema specifico. Al tempo stesso le opere presentano un accurato tratteggio di quelle che sono le differenti sfaccettature della società moderna. Con una particolare predilezione per i temi a carattere sociale, l’autore si confronta con le contraddizioni, le difficoltà ed i malesseri che viviamo nella nostra quotidianità. Questi vengono affrontati attraverso giochi di parole e domande in grado di impattare fortemente chi osserva. Ciò che leggiamo, il modo in cui lo stesso Mobstr si pone, ci dà l’impressione di una lettura superiore che, spinta per la maggior parte dei casi dalla particolare superfice dei cartelloni pubblicitari, riesce a porsi in controtendenza rispetto alle immagini ed alle pubblicità che gli stessi ospitano.
Spaziano da argomenti differenti, come in queste due ultime produzioni, Mobstr raccoglie l’eredità dei tempi moderni. Spinto da un senso umoristico, pone domande, scansa la censura, osserva la società per quello che è, offrendo un quadro ricco, sfaccettato e soprattutto vero. Insinua dubbi e perplessità in chi si imbatte nelle sue produzioni, ponendo il seme della riflessione, ed è forse questo il valore più grande dei suoi interventi.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete, vi lasciamo alle immagini di questi due interventi, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist