GORGO

Milu Correch a Rabat in Marocco per JIDAR – Toiles de Rue

Proseguiamo il nostro recap sulle opere realizzate per la quarta edizione del JIDAR – Toiles de Rue Festival, tra gli artisti al lavoro per la rassegna di Rabat in Marocco c’era anche Milu Correch.
Dopo il tour europeo in cui l’artista ha toccato le città di Aberdeen ed Ostenda per prendere parte rispettivamente al Nuart Aberdeen e al The Crystal Ship Festival, eccola ora impegnata su questa grande parete in Marocco.
Al centro dell’opera un furgone arrugginito e l’iconica figura femminile con una maschera bianca in volto: il veicolo rappresenta lo scorrere inesorabile del tempo, il personaggio viene invece utilizzato per destare mistero, curiosità e per incentivare chi osserva ad interpretare l’opera in modo personale. Entrambe rappresentano i temi ricorrenti nelle produzioni di Milu Correch. Prossima fermata a Valencia per Poliniza Dos, stay tuned!

Photo Credit: Walid Ben Brahim e Hamza Nuino

Milu Correch a Rabat in Marocco per JIDAR – Toiles de Rue

Proseguiamo il nostro recap sulle opere realizzate per la quarta edizione del JIDAR – Toiles de Rue Festival, tra gli artisti al lavoro per la rassegna di Rabat in Marocco c’era anche Milu Correch.
Dopo il tour europeo in cui l’artista ha toccato le città di Aberdeen ed Ostenda per prendere parte rispettivamente al Nuart Aberdeen e al The Crystal Ship Festival, eccola ora impegnata su questa grande parete in Marocco.
Al centro dell’opera un furgone arrugginito e l’iconica figura femminile con una maschera bianca in volto: il veicolo rappresenta lo scorrere inesorabile del tempo, il personaggio viene invece utilizzato per destare mistero, curiosità e per incentivare chi osserva ad interpretare l’opera in modo personale. Entrambe rappresentano i temi ricorrenti nelle produzioni di Milu Correch. Prossima fermata a Valencia per Poliniza Dos, stay tuned!

Photo Credit: Walid Ben Brahim e Hamza Nuino