GORGO

Mark Lyken x Moneyless – New Mural for The Canals Project

Mark Lyken e Moneyless tornano a lavorare insieme, i due artisti hanno intrapreso un percorso comune in cui le forme geometriche del nostro si intersecano con l’abilità di Lyken di approcciarsi alla parete, “Forms and Spaces”.
I due artisti sono stati invitati da prendere parte al bel The Canals Project, il progetto si sviluppa nella zona di East London, e vede la partecipazioni di un nutrito gruppo di super star internazionali alle prese con le pareti dei canali londinesi di Hackney Wick, tra gli altri segnaliamo anche gli Interesni Kazki, Remed, RUN, Ekta e Zezao, giusto per farvi capire il blasone dei nomi.
Il risultato visivamente è molto forte, le geometrie di Moneyless vengono amplificate dagli astrattismi e cosmologie proprie dello stile di di Mark Lyken, per cinque giorni la lunghissima facciata è stata letteralmente trasformata, un lavoro camaleontico che abbraccia e scuote il panorama circostante, i grandi cerchi avvolgono lo sguardo che viene poi rapito dai vortici bianchi per poi ricevere il sussulto finale dalle emozionanti scariche astratte. Senza parole.

Thanks to The Artists for The Pics

Pics by Ian Cox

Mark Lyken x Moneyless – New Mural for The Canals Project

Mark Lyken e Moneyless tornano a lavorare insieme, i due artisti hanno intrapreso un percorso comune in cui le forme geometriche del nostro si intersecano con l’abilità di Lyken di approcciarsi alla parete, “Forms and Spaces”.
I due artisti sono stati invitati da prendere parte al bel The Canals Project, il progetto si sviluppa nella zona di East London, e vede la partecipazioni di un nutrito gruppo di super star internazionali alle prese con le pareti dei canali londinesi di Hackney Wick, tra gli altri segnaliamo anche gli Interesni Kazki, Remed, RUN, Ekta e Zezao, giusto per farvi capire il blasone dei nomi.
Il risultato visivamente è molto forte, le geometrie di Moneyless vengono amplificate dagli astrattismi e cosmologie proprie dello stile di di Mark Lyken, per cinque giorni la lunghissima facciata è stata letteralmente trasformata, un lavoro camaleontico che abbraccia e scuote il panorama circostante, i grandi cerchi avvolgono lo sguardo che viene poi rapito dai vortici bianchi per poi ricevere il sussulto finale dalle emozionanti scariche astratte. Senza parole.

Thanks to The Artists for The Pics

Pics by Ian Cox