fbpx
GORGO

Project 84: L’installazione di Mark Jenkins contro il suicidio

Nei giorni scorsi nel centro di Londra sono apparse alcune figure spettrali: 84 uomini in piedi e in silenzio sui tetti della torre del London Television Centre come se stessero per saltare verso la morte. Non si tratta di persone vere ma dell’ultimo progetto di Mark Jenkins in collaborazione con CALM (Campaign against Living Miserably) un organizzazione benefica che si occupa della prevenzione al suicidio.

Ogni settimana 84 uomini nel Regno Unito si tolgono la vita, una vita ogni due ore. Il suicidio maschile e la salute mentale sono un grosso problema che non può più essere ignorato e di cui si parla pochissimo.
Per sensibilizzare l’opinione pubblica e ispirare riflessioni ed azioni necessarie a contrastare questo fenomeno CALM ha invitato Mark Jenkins e la sua collaboratrice Sandra Fernandez a realizzare 84 differenti sculture, nasce così Project 84.
L’intervento pone l’attenzione su quello che viene considerato il più grande killer degli uomini sotto i 45 anni e lo fa attraverso una formula dal forte impatto visivo. Il progetto ha visto infine amici e familiari dei defunti contribuire al processo di creazione di ciascuna scultura, ognuna rappresenta quindi un toccante promemoria di una vita reale persa per sempre e di cui potete leggere la storia qui.

Project 84: L’installazione di Mark Jenkins contro il suicidio

Nei giorni scorsi nel centro di Londra sono apparse alcune figure spettrali: 84 uomini in piedi e in silenzio sui tetti della torre del London Television Centre come se stessero per saltare verso la morte. Non si tratta di persone vere ma dell’ultimo progetto di Mark Jenkins in collaborazione con CALM (Campaign against Living Miserably) un organizzazione benefica che si occupa della prevenzione al suicidio.

Ogni settimana 84 uomini nel Regno Unito si tolgono la vita, una vita ogni due ore. Il suicidio maschile e la salute mentale sono un grosso problema che non può più essere ignorato e di cui si parla pochissimo.
Per sensibilizzare l’opinione pubblica e ispirare riflessioni ed azioni necessarie a contrastare questo fenomeno CALM ha invitato Mark Jenkins e la sua collaboratrice Sandra Fernandez a realizzare 84 differenti sculture, nasce così Project 84.
L’intervento pone l’attenzione su quello che viene considerato il più grande killer degli uomini sotto i 45 anni e lo fa attraverso una formula dal forte impatto visivo. Il progetto ha visto infine amici e familiari dei defunti contribuire al processo di creazione di ciascuna scultura, ognuna rappresenta quindi un toccante promemoria di una vita reale persa per sempre e di cui potete leggere la storia qui.