fbpx
GORGO

Luzinterruptus – New Installation in Alcalá de Henares

Uno sguardo alla bella installazione realizzata dai Luzinterruptus presso il Cervantes Birthplace Museum di Alcalá de Henares in Spagna.
L’opera è stata realizzata in concomitanza con la Noche de los Libros, parte dei festeggiamenti per il 400^ anniversario della morte di Miguel de Cervantes, noto per aver scritto il Don Chisciotte della Mancia.
Alla base del progetto, c’è l’idea di lavorare anzitutto con i libri, medium insolito per i Luzinterruptus, che scelgono di adattare il loro setting artistico utilizzando non libri stampati, quanto veri e propri libri vuoti, disegnati e scritti dai cittadini. In particolare, per questa nuova installazione, tutti gli studenti delle scuole della cittadina Spagnola hanno quindi contribuito alla realizzazione dell’opera, con circa 2000 quaderni disegnati e scritti. Ciascuno degli albi è stato poi appeso ed illuminato, fino a creare una sorta di corridoio di luce intimo e creativo, proprio all’ingresso dell’edificio che ospita il museo.
Dal titolo “Cervantes a la Luz”, quest’ultima magia realizzata dai Luzinterruptus, oltre a vivere attraverso una partecipazione attiva da parte della città, spinge chi si trova al suo interno a curiosare tra i quaderni, le storie, i collage, le foto e gli appunti scritti sui libretti. Durata tra gli giorni, l’installazione ha visto poi la restituzione dei libri ai loro autori, con la luce, e con le nuove storie scritte durante i giorni all’aperto.
In attesa si scoprire i prossimi spostamenti degli artisti, vi lasciamo ad una bella e lunga serie di scatti con i dettagli di questa loro ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo. Enjoy it.

Pics by Lola Martinez via The Artists

Luzinterruptus – New Installation in Alcalá de Henares

Uno sguardo alla bella installazione realizzata dai Luzinterruptus presso il Cervantes Birthplace Museum di Alcalá de Henares in Spagna.
L’opera è stata realizzata in concomitanza con la Noche de los Libros, parte dei festeggiamenti per il 400^ anniversario della morte di Miguel de Cervantes, noto per aver scritto il Don Chisciotte della Mancia.
Alla base del progetto, c’è l’idea di lavorare anzitutto con i libri, medium insolito per i Luzinterruptus, che scelgono di adattare il loro setting artistico utilizzando non libri stampati, quanto veri e propri libri vuoti, disegnati e scritti dai cittadini. In particolare, per questa nuova installazione, tutti gli studenti delle scuole della cittadina Spagnola hanno quindi contribuito alla realizzazione dell’opera, con circa 2000 quaderni disegnati e scritti. Ciascuno degli albi è stato poi appeso ed illuminato, fino a creare una sorta di corridoio di luce intimo e creativo, proprio all’ingresso dell’edificio che ospita il museo.
Dal titolo “Cervantes a la Luz”, quest’ultima magia realizzata dai Luzinterruptus, oltre a vivere attraverso una partecipazione attiva da parte della città, spinge chi si trova al suo interno a curiosare tra i quaderni, le storie, i collage, le foto e gli appunti scritti sui libretti. Durata tra gli giorni, l’installazione ha visto poi la restituzione dei libri ai loro autori, con la luce, e con le nuove storie scritte durante i giorni all’aperto.
In attesa si scoprire i prossimi spostamenti degli artisti, vi lasciamo ad una bella e lunga serie di scatti con i dettagli di questa loro ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo. Enjoy it.

Pics by Lola Martinez via The Artists