fbpx
GORGO

Il murale di Luigi Loquarto ad Atene per Athens Street Art Festival

Per l’Athens Street Art Festival Luigi Loquarto aka Gig nei giorni scorsi ha terminato di dipingere un nuovo murale ad Atene.

Fondato una decina di anni fa e curato da Andreas C Tsourapas, l’Athens Street Art Festival è un festival di arte urbana senza scopo di lucro, privo di sovvenzioni e aiuti da parte del governo che viene portato avanti da volontari e appassionati con l’intento di promuovere la coscienza, l’azione e il cambiamento sociale attraverso l’arte e il lavoro degli artisti e pensatori coinvolti. In questi anni la rassegna ha ospitato più di 170 artisti da tutto il mondo, lavorato su 8 quartieri di Atene, imponendosi in questo modo come uno dei festival d’arte urbana più grandi al mondo.

Il murale dipinto da Luigi Loquarto ben rappresenta la sua personale ricerca, egli porta avanti un immaginario in cui la natura viene definita dalla geometria e dove il bianco e nero interagiscono per definire nuovi equilibri. Si tratta di una “Geometria Organica” che ordina la spazialità circostante.
Le pietre dipinte dell’artista, ispirate a quelle della sua città natale Trani, vengono accumulate per comporre nuove superfici caratterizzate da giochi di pieni e vuoti che si rifanno all’equilibrio precarico e delicato che è alla base della natura stessa.

Photo Credit: Athens Street Art Festival

Il murale di Luigi Loquarto ad Atene per Athens Street Art Festival

Per l’Athens Street Art Festival Luigi Loquarto aka Gig nei giorni scorsi ha terminato di dipingere un nuovo murale ad Atene.

Fondato una decina di anni fa e curato da Andreas C Tsourapas, l’Athens Street Art Festival è un festival di arte urbana senza scopo di lucro, privo di sovvenzioni e aiuti da parte del governo che viene portato avanti da volontari e appassionati con l’intento di promuovere la coscienza, l’azione e il cambiamento sociale attraverso l’arte e il lavoro degli artisti e pensatori coinvolti. In questi anni la rassegna ha ospitato più di 170 artisti da tutto il mondo, lavorato su 8 quartieri di Atene, imponendosi in questo modo come uno dei festival d’arte urbana più grandi al mondo.

Il murale dipinto da Luigi Loquarto ben rappresenta la sua personale ricerca, egli porta avanti un immaginario in cui la natura viene definita dalla geometria e dove il bianco e nero interagiscono per definire nuovi equilibri. Si tratta di una “Geometria Organica” che ordina la spazialità circostante.
Le pietre dipinte dell’artista, ispirate a quelle della sua città natale Trani, vengono accumulate per comporre nuove superfici caratterizzate da giochi di pieni e vuoti che si rifanno all’equilibrio precarico e delicato che è alla base della natura stessa.

Photo Credit: Athens Street Art Festival