fbpx
GORGO

Lucamaleonte “Grammatica Naturale” at Grauen Studio (Recap)

Aperta lo scorso 3 di Luglio, andiamo con piacere a dare un occhiata approfondita a “Grammatica Naturale” ultima esibizione firmata Lucamaleonte, allestita all’interno degli spazi del Grauen Studio di Monza, ideale conclusione dei lavori realizzati dall’artista per le strade della città.
Con una formula ormai ben collaudata, con gli autori chiamati prima a prendere parte al Recover Project, e poi ospiti dello studio per allestire un corposo show, il Grauen Studio prosegue la sua personale indagine sulla scena Italiana, andando a coinvolgere uno dei nomi di spicco.
Lucamaleonte è il quarto artista a prendere parte ai lavori dello studio di Monza, al progetto realizzato dalla associazione Restart in collaborazione con il comune, e chiude il calendario di questa prima parte dell’anno della galleria.
Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverse volte, le produzioni firmate da Lucamaleonte, partono dalla volontà dell’artista di confrontarsi con le personali fascinazioni e, attraverso le stesse, sviluppare un percorso pittorico di riflessione sulla vita moderna, sulla quotidianità e sugli aspetti che caratterizzano l’essere umano. Legato ad un approfondimento spesso legato all’ambiente di lavoro, l’artista si serve di un universo narrativo legato anzitutto alla natura, agli animali ed alle piante, ideali propellenti visivi per scandire le sue intense riflessioni.
Utilizzando questi elementi come principali protagonisti, lasciandosi contaminare dalle immagini dei bestiari medievali e dal una estetica classica, il grande artista plasma una contestualizzazione in grado di impattare profondamente le corde e la sensibilità di chi osserva.
L’esibizione lascia invariati i cardini delle produzioni dell’interprete, spostando al contempo l’attenzione proprio sulla capacità dei soggetti naturali di sostituire le parole, di ergersi a sintesi visiva, di pensieri, spunti e stimoli personali.
Lucamaleonte ama la natura, lo ribadisce più volte l’allestimento proposto. La passione dell’artista altera lo stato d’animo, contamina e disorienta, ci preleva da ciò che ci circonda ed è tangibile per immergerci piuttosto in uno spazio intimo, personale ed immaginato. Un legame che modifica le abitudini, le azioni ed i pensieri. L’esibizione parte dalle sensazioni, dall’emotività che scaturisce dalle fascinazioni dell’autore, per sviluppare un corposo allestimento che sà quasi di diario, di pagine dove appunto le immagini realizzate sostituiscono le parole, espressione diretta dell’immaginario dell’artista. Il confronto passa per piante, per gli insetti, gli uccelli e le tigri, realizzati su carte invecchiate, su tele o su vetro, attraverso la tecnica dello stencil oppure a mano libera, un immersione all’interno dell’anima da naturalista dell’interprete, un viaggio tra le parole e la grammatica estetica tipica delle produzioni dell’interprete.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con le immagini dell’allestimento proposto dal grande artista romano, è tutto dopo il salto, dateci un occhiata! noi ve l’abbiamo detto!

Grauen Gallery
Via Tofane 1 (lato alzaia Villoresi)
20900 Monza MB

Thanks to The Gallery for The Pics

Lucamaleonte “Grammatica Naturale” at Grauen Studio (Recap)

Aperta lo scorso 3 di Luglio, andiamo con piacere a dare un occhiata approfondita a “Grammatica Naturale” ultima esibizione firmata Lucamaleonte, allestita all’interno degli spazi del Grauen Studio di Monza, ideale conclusione dei lavori realizzati dall’artista per le strade della città.
Con una formula ormai ben collaudata, con gli autori chiamati prima a prendere parte al Recover Project, e poi ospiti dello studio per allestire un corposo show, il Grauen Studio prosegue la sua personale indagine sulla scena Italiana, andando a coinvolgere uno dei nomi di spicco.
Lucamaleonte è il quarto artista a prendere parte ai lavori dello studio di Monza, al progetto realizzato dalla associazione Restart in collaborazione con il comune, e chiude il calendario di questa prima parte dell’anno della galleria.
Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverse volte, le produzioni firmate da Lucamaleonte, partono dalla volontà dell’artista di confrontarsi con le personali fascinazioni e, attraverso le stesse, sviluppare un percorso pittorico di riflessione sulla vita moderna, sulla quotidianità e sugli aspetti che caratterizzano l’essere umano. Legato ad un approfondimento spesso legato all’ambiente di lavoro, l’artista si serve di un universo narrativo legato anzitutto alla natura, agli animali ed alle piante, ideali propellenti visivi per scandire le sue intense riflessioni.
Utilizzando questi elementi come principali protagonisti, lasciandosi contaminare dalle immagini dei bestiari medievali e dal una estetica classica, il grande artista plasma una contestualizzazione in grado di impattare profondamente le corde e la sensibilità di chi osserva.
L’esibizione lascia invariati i cardini delle produzioni dell’interprete, spostando al contempo l’attenzione proprio sulla capacità dei soggetti naturali di sostituire le parole, di ergersi a sintesi visiva, di pensieri, spunti e stimoli personali.
Lucamaleonte ama la natura, lo ribadisce più volte l’allestimento proposto. La passione dell’artista altera lo stato d’animo, contamina e disorienta, ci preleva da ciò che ci circonda ed è tangibile per immergerci piuttosto in uno spazio intimo, personale ed immaginato. Un legame che modifica le abitudini, le azioni ed i pensieri. L’esibizione parte dalle sensazioni, dall’emotività che scaturisce dalle fascinazioni dell’autore, per sviluppare un corposo allestimento che sà quasi di diario, di pagine dove appunto le immagini realizzate sostituiscono le parole, espressione diretta dell’immaginario dell’artista. Il confronto passa per piante, per gli insetti, gli uccelli e le tigri, realizzati su carte invecchiate, su tele o su vetro, attraverso la tecnica dello stencil oppure a mano libera, un immersione all’interno dell’anima da naturalista dell’interprete, un viaggio tra le parole e la grammatica estetica tipica delle produzioni dell’interprete.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con le immagini dell’allestimento proposto dal grande artista romano, è tutto dopo il salto, dateci un occhiata! noi ve l’abbiamo detto!

Grauen Gallery
Via Tofane 1 (lato alzaia Villoresi)
20900 Monza MB

Thanks to The Gallery for The Pics