fbpx
GORGO

LNY – New Mural for Los Muros Hablan in New York

Come sappiamo il team di Los Muros Hablan nel corso del tempo è riuscito a creare uno dei festival urbani più interessanti a livello internazionale, la kermesse di Porto Rico ha di fatto trasformato Santurce a San Juan in uno degli angoli più importanti per la street art internazionale grazie anche all’apporto di interpreti validi e rilevanti a livello internazionale. Nel mese di Agosto i ragazzi hanno messo in atto un interessantissimo progetto che li ha catapultati per le strade di New York all’interno del quartiere El Barrio per dare vita ad un festival che potesse di fatto far riconnettere la grande scena culturale di Porto Rico con questo storico quartiere portoricano e la sua gente.
In questo contesto dal fortissimo carattere sociale ed emotivo LNY ha sviluppato la sua personale parete, l’artista si inserisce all’interno della bella rassegna con una pittura fortemente evocativa, ricca di spunti e dall’impatto elevato sopratutto per i cosiddetti migranti. Il lavoro prende possesso di questo spazio verticale all’interno del quale l’interprete scatena il personale tratto visivo, attraverso una pittura realistica ma al contempo ricca di simboli e riferimenti più o meno velati, LNY dipinge due figure, una madre ed un figlia divise tra due differenti contesti, da una parte la loro casa, il posto dal quale sono fuggite, dall’altra invece gli Stati Uniti, la possibilità per una nuova e migliore vita. Il tema trattato, come è facilmente intuibile, è molto delicato, l’artista sceglie di realizzare però una pittura fortemente oggettiva non lasciandosi di fatto trascinare nella polemica ma limitandosi a realizzare il lavoro e dare modo così a chi lo osserva di trarne i relativi spunti ed osservazioni. Il carattere emotivo però delle produzioni dell’interprete esce nuovamente in tutta la sua straripante efficacia, la luna ed il sole si confondono in un cielo tempestoso e buio da una parte, soleggiato e calmo dall’altra, abbandonare la propria terra per addentrarsi all’interno di una nuova cultura, un nuovo mondo, una nuova lingua con tutte le difficoltà del caso, il lavoro si distingue per il fortissimo impatto emotivo, LNY infatti riesce attraverso i suoi colori ed il suo tratto nel ritrarre tutta l’angoscia e la paura che accompagnano questi momenti, uno sguardo che mostra tutte l’incertezza per un futuro non ancora scritto e completamente in bilico all’interno di un mondo che non si conosce e che di fatto non appartiene.
Un opera che ci ha fortemente scosso ed ha calamitato il nostro sguardo e di cui vi consigliamo un attenta analisi e se vi siete persi tutte le belle pareti realizzate per la rassegna qui potete darci un occhiata, splendido.

Pic by The Artist

LNY – New Mural for Los Muros Hablan in New York

Come sappiamo il team di Los Muros Hablan nel corso del tempo è riuscito a creare uno dei festival urbani più interessanti a livello internazionale, la kermesse di Porto Rico ha di fatto trasformato Santurce a San Juan in uno degli angoli più importanti per la street art internazionale grazie anche all’apporto di interpreti validi e rilevanti a livello internazionale. Nel mese di Agosto i ragazzi hanno messo in atto un interessantissimo progetto che li ha catapultati per le strade di New York all’interno del quartiere El Barrio per dare vita ad un festival che potesse di fatto far riconnettere la grande scena culturale di Porto Rico con questo storico quartiere portoricano e la sua gente.
In questo contesto dal fortissimo carattere sociale ed emotivo LNY ha sviluppato la sua personale parete, l’artista si inserisce all’interno della bella rassegna con una pittura fortemente evocativa, ricca di spunti e dall’impatto elevato sopratutto per i cosiddetti migranti. Il lavoro prende possesso di questo spazio verticale all’interno del quale l’interprete scatena il personale tratto visivo, attraverso una pittura realistica ma al contempo ricca di simboli e riferimenti più o meno velati, LNY dipinge due figure, una madre ed un figlia divise tra due differenti contesti, da una parte la loro casa, il posto dal quale sono fuggite, dall’altra invece gli Stati Uniti, la possibilità per una nuova e migliore vita. Il tema trattato, come è facilmente intuibile, è molto delicato, l’artista sceglie di realizzare però una pittura fortemente oggettiva non lasciandosi di fatto trascinare nella polemica ma limitandosi a realizzare il lavoro e dare modo così a chi lo osserva di trarne i relativi spunti ed osservazioni. Il carattere emotivo però delle produzioni dell’interprete esce nuovamente in tutta la sua straripante efficacia, la luna ed il sole si confondono in un cielo tempestoso e buio da una parte, soleggiato e calmo dall’altra, abbandonare la propria terra per addentrarsi all’interno di una nuova cultura, un nuovo mondo, una nuova lingua con tutte le difficoltà del caso, il lavoro si distingue per il fortissimo impatto emotivo, LNY infatti riesce attraverso i suoi colori ed il suo tratto nel ritrarre tutta l’angoscia e la paura che accompagnano questi momenti, uno sguardo che mostra tutte l’incertezza per un futuro non ancora scritto e completamente in bilico all’interno di un mondo che non si conosce e che di fatto non appartiene.
Un opera che ci ha fortemente scosso ed ha calamitato il nostro sguardo e di cui vi consigliamo un attenta analisi e se vi siete persi tutte le belle pareti realizzate per la rassegna qui potete darci un occhiata, splendido.

Pic by The Artist