fbpx
GORGO

Liqen – New Mural for SANBA Project in Rome

Come promesso andiamo a togliere il sipario a questa prima eccellente parete realizzata all’interno del progetto SANBA, è il grande artista Spagnolo Liqen infatti ad inaugurare la prima parete nel quartiere di San Basilio a Roma.
Dopo avervi mostrato giusto ieri le immagini della prima fase di questo bel progetto romano curato da Simone Pallotta, con i laboratori che hanno coinvolto le scuole del quartiere (Covered), la seconda fase entra quindi nel vivo con il primo dei quattro interventi previsti e un nome come quello del grande interprete Spagnolo non poteva che essere la scelta migliore per inaugurare il trittico di opere murali. È passato davvero parecchio tempo dall’ultima apparizione di Liqen, l’artista continua a dividersi tra il personale lavoro in studio e le eccellenti elaborazioni su parete, denominatore comune è anzitutto una personalissimo filtro visivo, coadiuvato, per quanto concerne i dipinti urbani, da una spiccata sensibilità che va a rielaborare sotto una personale e peculiare viste visiva, quelli che sono i simboli, la storia e le tradizioni ma anche le problematiche dei luoghi dove l’artista dipinge.
Il carattere e la principale peculiarità delle produzioni firmate dall’interprete, è la capacità dello stesso di rielaborare attraverso toni e visioni fantastiche tutti quegli elementi, immagini e temi legati al territorio, quello che ne emerge è una mistura profondissima che coniugata con l’immaginario dell’artista dà vita ad opere spesse e caratterizzate da un elevatissimo livello di dettaglio che spinge chi osserva a ricercare tutti gli innumerevoli spunti che lo Spagnolo ha saputo instillare all’interno delle sue opere. Nelle trame complesse, sorrette da un impeccabile quadro cromatico, emergono quindi innumerevoli soggetti ed elementi, figure surreali frutto di improbabili fusioni corporee, simboli legati al posto, influenze con il mondo naturale, queste ultime particolarmente accentuate, tutte raccolte all’interno di un visione sterminata ed accattivante che dà vita ad un mondo vivo, senziente, lo vediamo respirare e muoversi di pari passo con la cultura e le influenze dei luoghi dove prende vita, ne prende gli elementi l’artista per sottrarli od aggiungerli al proprio universo ricavando equazioni e risultati sempre differenti e mai scontati, bisogna osservare con calma e con interesse per scoprire tutti i temi toccati negli elaborati, scorrere i colori per trovare i significati ed i rimandi celati, non si tratta di opere a se stanti ma di giganteschi racconti che hanno nello loro corde una reminiscenza di favole per bambini ma al contempo un profondo significato riflessivo.
Con “El Renacer” Liqen elabora una gigantesca opera che raccoglie a piene mani tutta la sua stilistica nonché il suo particolare immaginario, nell’immagine un enorme rastrello va da una parte a raccogliere un pattume costituito da una sequenza pazzesca di elementi, dagli oggetti tipicamente industriali e tecnologici alle statue romane, presente e passato quindi. L’intervento come suggerisce il titolo stesso, rappresenta una rinascita appunto, che passa attraverso il voltare pagina con il passato, rappresentato da tutti quegli elementi storici, ed il presente con tutta la sequenza di fabbriche, oggetti, aerei, e rifiuti tecnologici, che raccolti dal rastrello, vanno a scoprire un terreno in coltivazione.
In attesa di scoprire chi sarà il prossimo artista, non aggiungiamo altro, in calce al nostro testo piuttosto una lunghissima ed appassionante serie di immagini con tutte le fasi di lavorazione dell’opera fino al suo splendido risultato finale, mettetevi comodi e godetevi la galleria.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Valerio Muscella

Liqen – New Mural for SANBA Project in Rome

Come promesso andiamo a togliere il sipario a questa prima eccellente parete realizzata all’interno del progetto SANBA, è il grande artista Spagnolo Liqen infatti ad inaugurare la prima parete nel quartiere di San Basilio a Roma.
Dopo avervi mostrato giusto ieri le immagini della prima fase di questo bel progetto romano curato da Simone Pallotta, con i laboratori che hanno coinvolto le scuole del quartiere (Covered), la seconda fase entra quindi nel vivo con il primo dei quattro interventi previsti e un nome come quello del grande interprete Spagnolo non poteva che essere la scelta migliore per inaugurare il trittico di opere murali. È passato davvero parecchio tempo dall’ultima apparizione di Liqen, l’artista continua a dividersi tra il personale lavoro in studio e le eccellenti elaborazioni su parete, denominatore comune è anzitutto una personalissimo filtro visivo, coadiuvato, per quanto concerne i dipinti urbani, da una spiccata sensibilità che va a rielaborare sotto una personale e peculiare viste visiva, quelli che sono i simboli, la storia e le tradizioni ma anche le problematiche dei luoghi dove l’artista dipinge.
Il carattere e la principale peculiarità delle produzioni firmate dall’interprete, è la capacità dello stesso di rielaborare attraverso toni e visioni fantastiche tutti quegli elementi, immagini e temi legati al territorio, quello che ne emerge è una mistura profondissima che coniugata con l’immaginario dell’artista dà vita ad opere spesse e caratterizzate da un elevatissimo livello di dettaglio che spinge chi osserva a ricercare tutti gli innumerevoli spunti che lo Spagnolo ha saputo instillare all’interno delle sue opere. Nelle trame complesse, sorrette da un impeccabile quadro cromatico, emergono quindi innumerevoli soggetti ed elementi, figure surreali frutto di improbabili fusioni corporee, simboli legati al posto, influenze con il mondo naturale, queste ultime particolarmente accentuate, tutte raccolte all’interno di un visione sterminata ed accattivante che dà vita ad un mondo vivo, senziente, lo vediamo respirare e muoversi di pari passo con la cultura e le influenze dei luoghi dove prende vita, ne prende gli elementi l’artista per sottrarli od aggiungerli al proprio universo ricavando equazioni e risultati sempre differenti e mai scontati, bisogna osservare con calma e con interesse per scoprire tutti i temi toccati negli elaborati, scorrere i colori per trovare i significati ed i rimandi celati, non si tratta di opere a se stanti ma di giganteschi racconti che hanno nello loro corde una reminiscenza di favole per bambini ma al contempo un profondo significato riflessivo.
Con “El Renacer” Liqen elabora una gigantesca opera che raccoglie a piene mani tutta la sua stilistica nonché il suo particolare immaginario, nell’immagine un enorme rastrello va da una parte a raccogliere un pattume costituito da una sequenza pazzesca di elementi, dagli oggetti tipicamente industriali e tecnologici alle statue romane, presente e passato quindi. L’intervento come suggerisce il titolo stesso, rappresenta una rinascita appunto, che passa attraverso il voltare pagina con il passato, rappresentato da tutti quegli elementi storici, ed il presente con tutta la sequenza di fabbriche, oggetti, aerei, e rifiuti tecnologici, che raccolti dal rastrello, vanno a scoprire un terreno in coltivazione.
In attesa di scoprire chi sarà il prossimo artista, non aggiungiamo altro, in calce al nostro testo piuttosto una lunghissima ed appassionante serie di immagini con tutte le fasi di lavorazione dell’opera fino al suo splendido risultato finale, mettetevi comodi e godetevi la galleria.

Thanks to The Project for The Pics
Pics by Valerio Muscella