GORGO

Liqen – “Kalashnikov Brush” New Piece in Ukraine

Piccolo aggiornamento per Liqen che durante la sua vacanza in Ucraina ospitato dal duo Interesni Kazki, con il quale ha avuto modo di eseguire una splendida combo (qui), ha avuto il tempo di dedicarsi ad una murata per conto proprio.
La location sembra essere una zona deserta vicino ad un piccolo paese a pochi kilometri dal confine con la Russia, qui Liqen si è impossessato di un vecchio fabbricato dove una volta sorgeva una fabrica di cereali.

I think it was Sunday, Nov. 4, using the little painting he had and unconditional permission communities of farmers and ranchers, I can not say the same for the low temperature, I decided to paint a wall that we had perused, with industrial load , a former warehouse cereal dispenser. Finally in a few hours was done.
For nothing is on the street, was a deserted area in I can not remember the name of the village, northeast of Ukraine, near the border of Russia, all to follow and support the idea of art is still our best weapon.
Many Thanks to Julia, his parents fabulous!, AEC (Interesni kazki) for all time shared.

L’artista ha avuto modo di lavorare indisturbato grazie all’appoggio di agricoltori ed allevatori della zona e nonostante il freddo pungente ha terminato in poco tempo quest’opera dal titolo “Kalashnikov Brush”.
Il concetto è molto semplice, si tratta di sostenere l’idea che l’arte è ancora la nostra arma migliore.
DOPE.

Pics by The Artist

Liqen – “Kalashnikov Brush” New Piece in Ukraine

Piccolo aggiornamento per Liqen che durante la sua vacanza in Ucraina ospitato dal duo Interesni Kazki, con il quale ha avuto modo di eseguire una splendida combo (qui), ha avuto il tempo di dedicarsi ad una murata per conto proprio.
La location sembra essere una zona deserta vicino ad un piccolo paese a pochi kilometri dal confine con la Russia, qui Liqen si è impossessato di un vecchio fabbricato dove una volta sorgeva una fabrica di cereali.

I think it was Sunday, Nov. 4, using the little painting he had and unconditional permission communities of farmers and ranchers, I can not say the same for the low temperature, I decided to paint a wall that we had perused, with industrial load , a former warehouse cereal dispenser. Finally in a few hours was done.
For nothing is on the street, was a deserted area in I can not remember the name of the village, northeast of Ukraine, near the border of Russia, all to follow and support the idea of art is still our best weapon.
Many Thanks to Julia, his parents fabulous!, AEC (Interesni kazki) for all time shared.

L’artista ha avuto modo di lavorare indisturbato grazie all’appoggio di agricoltori ed allevatori della zona e nonostante il freddo pungente ha terminato in poco tempo quest’opera dal titolo “Kalashnikov Brush”.
Il concetto è molto semplice, si tratta di sostenere l’idea che l’arte è ancora la nostra arma migliore.
DOPE.

Pics by The Artist