fbpx
GORGO

Lek x Sowat x Philippe Baudelocque – New Mural in Paris

Recentemente l’eccellente trio formato da Lek, Sowat e Philippe Baudelocque si è dato appuntamento nel 20^ arrondissement a San Biagio di Parigi per realizzare questa gigantesca parete 20 metri per 8 organizzata dai ragazzi di Artzaoi.
Come spesso accade in questi casi l’intervento miscela tutti i personali stili dei tre interpreti, Lek, Sowat e Philippe Baudelocque hanno ben pensato di impegnarsi in un opera impattante dove una miscela di grandi strisce composite va ad intersecarsi spostandosi verso l’estremità sinistra della parete, vero e proprio fulcro del pezzo. E’ davvero interessante notare come ogni artista abbia inserito nel fittissimo tessuto imbastito il proprio personale filtro visivo, ancora una volta Sowat sceglie di applicare il canonico pattern con una serie di forme rettangolari, che si muovono su differenti toni cromatici, ad accompagnare, solcandone lo spazio, lo spettatore su tutta la superficie di lavoro, dal canto suo Lek ne prosegue idealmente la scelta attraverso le peculiari forme irregolari organiche e non che letteralmente avvolgono i grandi fasci cromatici che incidono la lunghissima parete districandosi tra il rosso e l’arancione oppure equilibrando i colori stessi delle grandi figure e restituendoci la sensazione visiva e tangibile di una sorta di esplosione visiva, infine Philippe Baudelocque che scegli di staccarsi dal consueto stile maggiormente figurativo applicando sulla murata tutto il suo inconfondibile tratto ricchissimo di texture e configurazioni differenti.
Il risultato finale è un intervento che gioca fortemente sui differenti filtri visivi di ogni artista ma sopratutto ci mostra un vera e propria scala cromatica alimentata dal ripetuto intersecarsi di figure, forme e configurazioni differenti, un opera dalla fortissima caratterizzazione e che attraverso un equilibrio di stile e grazie ad una quantità elevatissima di dettagli ci ha seriamente impressionato e coinvolto.
Per darvi modo di cogliere appieno tutto l’incredibile impatto finale vi lasciamo ad una bella serie di immagini, scrollate giù dopo il salto attraverso gli scatti ripercorriamo assieme i momenti di realizzazione di questo eccellente lavoro e lo splendido risultato finale, è tutto vostro! enjoy it.

Pics via Graffuturism
Pics by Nicolas Gzeley and Cristobal Diaz

Lek x Sowat x Philippe Baudelocque – New Mural in Paris

Recentemente l’eccellente trio formato da Lek, Sowat e Philippe Baudelocque si è dato appuntamento nel 20^ arrondissement a San Biagio di Parigi per realizzare questa gigantesca parete 20 metri per 8 organizzata dai ragazzi di Artzaoi.
Come spesso accade in questi casi l’intervento miscela tutti i personali stili dei tre interpreti, Lek, Sowat e Philippe Baudelocque hanno ben pensato di impegnarsi in un opera impattante dove una miscela di grandi strisce composite va ad intersecarsi spostandosi verso l’estremità sinistra della parete, vero e proprio fulcro del pezzo. E’ davvero interessante notare come ogni artista abbia inserito nel fittissimo tessuto imbastito il proprio personale filtro visivo, ancora una volta Sowat sceglie di applicare il canonico pattern con una serie di forme rettangolari, che si muovono su differenti toni cromatici, ad accompagnare, solcandone lo spazio, lo spettatore su tutta la superficie di lavoro, dal canto suo Lek ne prosegue idealmente la scelta attraverso le peculiari forme irregolari organiche e non che letteralmente avvolgono i grandi fasci cromatici che incidono la lunghissima parete districandosi tra il rosso e l’arancione oppure equilibrando i colori stessi delle grandi figure e restituendoci la sensazione visiva e tangibile di una sorta di esplosione visiva, infine Philippe Baudelocque che scegli di staccarsi dal consueto stile maggiormente figurativo applicando sulla murata tutto il suo inconfondibile tratto ricchissimo di texture e configurazioni differenti.
Il risultato finale è un intervento che gioca fortemente sui differenti filtri visivi di ogni artista ma sopratutto ci mostra un vera e propria scala cromatica alimentata dal ripetuto intersecarsi di figure, forme e configurazioni differenti, un opera dalla fortissima caratterizzazione e che attraverso un equilibrio di stile e grazie ad una quantità elevatissima di dettagli ci ha seriamente impressionato e coinvolto.
Per darvi modo di cogliere appieno tutto l’incredibile impatto finale vi lasciamo ad una bella serie di immagini, scrollate giù dopo il salto attraverso gli scatti ripercorriamo assieme i momenti di realizzazione di questo eccellente lavoro e lo splendido risultato finale, è tutto vostro! enjoy it.

Pics via Graffuturism
Pics by Nicolas Gzeley and Cristobal Diaz