GORGO

Laguna x Emilio Cerezo – New Mural in Almagro

Con Laguna più che mai non si tratta di vedere ma piuttosto di percepire, di rimanere in silenzio ad osservare, lasciarsi investire dalle passate di colore che ricoprono la pareti, cercare il mix di pigmenti diversi, osservare i cambi di toni e vivere dentro all’opera stessa, nelle sue sfaccettature diverse ed in tutta la sua forza emotiva.

E’ complicato l’approccio che l’artista ha con la parete, non si tratta di qualcosa di trito e ritrito, sono piuttosto bozze amorfi di figure intangibili che solcano il cemento, ci si appoggiano, lasciano un segno e scappano via. Si ha come l’impressione di vedere un istantanea catturata fortunatamente, oppure uno schizzo compiuto chissà sotto quale delirio allucinogeno, una distorsione vera e propria della realtà ma che ci fà rimanere basiti ed assolutamente a bocca aperta.

L’ultima meraviglia di Laguna, “Los buenos, Los malos, y Los peores”, prende vita ad Almagro e lo fà grazie all’aiuto di Emilio Cerezo che collabora al risultato finale, un volto, un semplice volto rappresentato però con mille e più dettagli, mille occhi, mille labbra, mille nasi, mille espressioni, un calderone con continue agitazioni che ci investono nella loro complessità e forma rappresenta.
Bellissimo.

Pics by The Artist

Laguna x Emilio Cerezo – New Mural in Almagro

Con Laguna più che mai non si tratta di vedere ma piuttosto di percepire, di rimanere in silenzio ad osservare, lasciarsi investire dalle passate di colore che ricoprono la pareti, cercare il mix di pigmenti diversi, osservare i cambi di toni e vivere dentro all’opera stessa, nelle sue sfaccettature diverse ed in tutta la sua forza emotiva.

E’ complicato l’approccio che l’artista ha con la parete, non si tratta di qualcosa di trito e ritrito, sono piuttosto bozze amorfi di figure intangibili che solcano il cemento, ci si appoggiano, lasciano un segno e scappano via. Si ha come l’impressione di vedere un istantanea catturata fortunatamente, oppure uno schizzo compiuto chissà sotto quale delirio allucinogeno, una distorsione vera e propria della realtà ma che ci fà rimanere basiti ed assolutamente a bocca aperta.

L’ultima meraviglia di Laguna, “Los buenos, Los malos, y Los peores”, prende vita ad Almagro e lo fà grazie all’aiuto di Emilio Cerezo che collabora al risultato finale, un volto, un semplice volto rappresentato però con mille e più dettagli, mille occhi, mille labbra, mille nasi, mille espressioni, un calderone con continue agitazioni che ci investono nella loro complessità e forma rappresenta.
Bellissimo.

Pics by The Artist