fbpx
GORGO

KAWS Studio by Wonderwall in Brooklyn

Con l’abbuffata di grandi mostre che ne hanno contraddistinto gli ultimi, ci fermiamo un attimo ed andiamo a dare uno sguardo allo studio del grande KAWS, una moderna struttura da poco terminata nel cuore di Brooklyn a metà tra galleria, studio e spazio espositivo.
KAWS rappresenta uno dei primi artisti occidentali a lasciarsi influenzare dalla creazione di toys d’arte, il personaggio fulcro delle sue opere rappresenta la giusta evoluzione dei characters con i quali l’artista trasformava le pubblicità ed i manifesti per le strade di una New York dei primi anni ’90. Da qui la figura, prendendo spunto da un icona come Topolino, ha preso vita attraverso il lavoro dei Giapponesi di Bounty Hunter fino a marchiare a fuoco tutta la cultura pop moderna diventando anch’essa una sorta di nuova icona popolare e mediatica. In aggiunta a questo preciso percorso, decisamente più rivolto al commerciale, l’interprete ha portato avanti una sua identità è pittorica andando a raccogliere e rielaborare tutti quegli elementi appartenenti alla cultura pop, miscelati e mescolati all’interno di un calderone cromatico forte ed intenso che ha spinto l’artista verso una sviluppo fatto di configurazione astratte, colori spessi e saturi, il tutto intervallato da parti o sezioni a maggiore carattere figurativo.
Noi siamo aspettando una svolta nel lavoro dell’interprete, nel frattempo però ci godiamo e vi lasciamo dare un occhiata alle immagini del suo studio, certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

This project is the atelier of a Brooklyn-based artist, KAWS. Unlike the solid, brick facade that blends well into the neighborhood, the interior is a vastly open space. This bright, extensive openness illuminated with toplight is a result of the artist’s request to create large paintings under natural light. The appearance is more of a gallery than an atelier, with a simple composition that reduces detail and amplifies openness.

Pics by Wonderwall
Via Fng

KAWS Studio by Wonderwall in Brooklyn

Con l’abbuffata di grandi mostre che ne hanno contraddistinto gli ultimi, ci fermiamo un attimo ed andiamo a dare uno sguardo allo studio del grande KAWS, una moderna struttura da poco terminata nel cuore di Brooklyn a metà tra galleria, studio e spazio espositivo.
KAWS rappresenta uno dei primi artisti occidentali a lasciarsi influenzare dalla creazione di toys d’arte, il personaggio fulcro delle sue opere rappresenta la giusta evoluzione dei characters con i quali l’artista trasformava le pubblicità ed i manifesti per le strade di una New York dei primi anni ’90. Da qui la figura, prendendo spunto da un icona come Topolino, ha preso vita attraverso il lavoro dei Giapponesi di Bounty Hunter fino a marchiare a fuoco tutta la cultura pop moderna diventando anch’essa una sorta di nuova icona popolare e mediatica. In aggiunta a questo preciso percorso, decisamente più rivolto al commerciale, l’interprete ha portato avanti una sua identità è pittorica andando a raccogliere e rielaborare tutti quegli elementi appartenenti alla cultura pop, miscelati e mescolati all’interno di un calderone cromatico forte ed intenso che ha spinto l’artista verso una sviluppo fatto di configurazione astratte, colori spessi e saturi, il tutto intervallato da parti o sezioni a maggiore carattere figurativo.
Noi siamo aspettando una svolta nel lavoro dell’interprete, nel frattempo però ci godiamo e vi lasciamo dare un occhiata alle immagini del suo studio, certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

This project is the atelier of a Brooklyn-based artist, KAWS. Unlike the solid, brick facade that blends well into the neighborhood, the interior is a vastly open space. This bright, extensive openness illuminated with toplight is a result of the artist’s request to create large paintings under natural light. The appearance is more of a gallery than an atelier, with a simple composition that reduces detail and amplifies openness.

Pics by Wonderwall
Via Fng