fbpx
GORGO

KAWS – New Solo Show at Mary Boone Gallery

A quanto pare è davvero un periodo d’oro per KAWS, il grande artista giunge alla terza apertura in poco meno di un messo, tre show in contemporanea quindi, al ricchissimo allestimento presso il PAFA di Philadelphia ed a Ups and Downs negli spazi del Nerman Museum of Contemporary Art si aggiunge ora quest’ultima esibizione messa in piedi all’interno della Mary Boone Gallery.
Per questo suo ultimo allestimento KAWS decide di concentrare tutti i suoi sforzi essenzialmente nella presentazione di una nuova serie di figure in legno, i suoi leggendari companion prendono così tutti gli onori della cronaca andando ad inserirsi negli spazi della galleria newyorkese. Un show che rappresenta forse più un installazione temporanea vista la presenza unicamente di qualche rounds, nella sala più piccola, piuttosto che un show con tele e artworks vari. Sono quindi le tre gigantesche statue in legno a monopolizzare gli sguardi, l’occasione è però ghiotta per cogliere gli spunti di uno degli elementi più caratteristici e senza dubbio più impattanti dell’artista statunitense, i suoi companion.
Questi particolari personaggi rappresentano un po’ quella che era la figura di Topolino per Walt Disney, un vero e proprio alter ego senziente e dotato di sentimenti propri, KAWS attraverso la realizzazione di queste enorme statue prende appunto la figura del famoso topo facendola sua e sviscerandola attraverso il consueto stile, spazio quindi ai canonici occhi ad x ed a tutti gli elementi che ne caratterizzano la visione artistica. Visti ormai in tutte le salse ed in tutte le dimensioni, nel tempo si sono rivelati un interessante prodotto commerciale nonché veri e propri oggetti di culto per gli appassionati – attraverso il defunto progetto Original Fake – proiettando di fatto l’artista nel mercato internazionale. Aldilà del etica commerciale, la variante in legno a parer nostro rimane sempre quella di maggior impatto visivo nonché quella più bella, per questo ultimo show l’artista elabora “Along the Way” ed “At This Time”, che rappresentano entrambe un inedito con addirittura due figure insieme che si sorreggono a vicenda nella la prima, mentre la seconda invece vede il caratteristico personaggio coprirsi il volto in una nuova posa in piedi.
Se vi trovate nella grande mela lo show sarà visitabile fino al prossimo 21 di Dicembre prossimo, diversamente vi consigliamo di dare un occhiata alle immagini in galleria per apprezzare al meglio tutto lo spettacolo messo in piedi dall’artista.

Mary Boone Gallery
745 Fifth Avenue
New York, NY 10151

KAWS – New Solo Show at Mary Boone Gallery

A quanto pare è davvero un periodo d’oro per KAWS, il grande artista giunge alla terza apertura in poco meno di un messo, tre show in contemporanea quindi, al ricchissimo allestimento presso il PAFA di Philadelphia ed a Ups and Downs negli spazi del Nerman Museum of Contemporary Art si aggiunge ora quest’ultima esibizione messa in piedi all’interno della Mary Boone Gallery.
Per questo suo ultimo allestimento KAWS decide di concentrare tutti i suoi sforzi essenzialmente nella presentazione di una nuova serie di figure in legno, i suoi leggendari companion prendono così tutti gli onori della cronaca andando ad inserirsi negli spazi della galleria newyorkese. Un show che rappresenta forse più un installazione temporanea vista la presenza unicamente di qualche rounds, nella sala più piccola, piuttosto che un show con tele e artworks vari. Sono quindi le tre gigantesche statue in legno a monopolizzare gli sguardi, l’occasione è però ghiotta per cogliere gli spunti di uno degli elementi più caratteristici e senza dubbio più impattanti dell’artista statunitense, i suoi companion.
Questi particolari personaggi rappresentano un po’ quella che era la figura di Topolino per Walt Disney, un vero e proprio alter ego senziente e dotato di sentimenti propri, KAWS attraverso la realizzazione di queste enorme statue prende appunto la figura del famoso topo facendola sua e sviscerandola attraverso il consueto stile, spazio quindi ai canonici occhi ad x ed a tutti gli elementi che ne caratterizzano la visione artistica. Visti ormai in tutte le salse ed in tutte le dimensioni, nel tempo si sono rivelati un interessante prodotto commerciale nonché veri e propri oggetti di culto per gli appassionati – attraverso il defunto progetto Original Fake – proiettando di fatto l’artista nel mercato internazionale. Aldilà del etica commerciale, la variante in legno a parer nostro rimane sempre quella di maggior impatto visivo nonché quella più bella, per questo ultimo show l’artista elabora “Along the Way” ed “At This Time”, che rappresentano entrambe un inedito con addirittura due figure insieme che si sorreggono a vicenda nella la prima, mentre la seconda invece vede il caratteristico personaggio coprirsi il volto in una nuova posa in piedi.
Se vi trovate nella grande mela lo show sarà visitabile fino al prossimo 21 di Dicembre prossimo, diversamente vi consigliamo di dare un occhiata alle immagini in galleria per apprezzare al meglio tutto lo spettacolo messo in piedi dall’artista.

Mary Boone Gallery
745 Fifth Avenue
New York, NY 10151