fbpx
GORGO

JR for The New York City Ballet Art Series

Come annunciatovi un paio di settimane fa il grande JR è stato scelto dal New York City Ballet per il suo progetto artistico che, dopo l’entusiasmante performance dell’anno scorso del duo di Brooklyn FAILE, ospita quindi un’altro dei grandi nomi della scena internazionale.
A differenza proprio del duo newyorkese che si è impegnato con Les Ballets De Faile nella creazione di una gigantesca torre di 40 piedi interamente costruita con blocchi di legno stampati, JR sceglie piuttosto di trasformare completamente l’atrio centrale della sede, attraverso una gigantesca fotografia di ben 6.500 metri quadrati che accoglie all’ingresso i visitatori.
L’impatto è senza dubbio pazzesco, l’artista infatti ha utilizzato il corpo di danza insieme ad alcune lenzuola bianche per andare a creare, attraverso pose e figure plastiche, un gigantesco occhio. L’idea nasce da una riflessione dell’interprete stesso che osservando le prove e le performance ha notato come l’attenzione sia tutta rivolta verso il movimento degli stessi ballerini piuttosto che sui loro occhi, da qui JR sceglie di rappresentare una sorta di ‘missing eye of the dancer’, un vero e proprio occhio mancante del ballerino rappresentato e formato dal corpo e delle pose degli stessi.
Un opera sicuramente intensa che spinge l’osservatore ad una interazione con le immagini attraverso differenti angolazioni, con il movimento e le pose dei ballerini, con i dettagli dei corpi, degli sguardi, passando per il grande risultato finale.
Per farvi apprezzare al meglio tutto l’impegno del grande fotografo francese vi lasciamo ad una bella serie di scatti dopo il salto e soprattutto alla video intervista edita dagli amici di Complex con l’artista che parla a ruota libera discutendo e spiegando le ispirazioni ed il lavoro che hanno portato alla realizzazione di questo suo ultimo eccellente progetto, è tutto vostro, dateci un occhiata.

Exhibiting freely in the streets of the world, JR catches the attention of people who are not typical museum visitors. His largest project to date, INSIDE OUT, was born in 2011 when JR won the TED prize and called for the creation of a global art project with the potential to change the world. Transforming messages of personal identity into public works of art, more than 172,000 people have taken part in nearly 8,600 locations around the world.

JR will share his Art Series installation during three special performance evenings — January 23, February 7, 13 — when every seat in the house is available for just $29. On these evenings, every audience member will receive a takeaway created specifically for this event.

Pics by Kelly Salih via 12OzProphet
First pic by Orestimusic

JR for The New York City Ballet Art Series

Come annunciatovi un paio di settimane fa il grande JR è stato scelto dal New York City Ballet per il suo progetto artistico che, dopo l’entusiasmante performance dell’anno scorso del duo di Brooklyn FAILE, ospita quindi un’altro dei grandi nomi della scena internazionale.
A differenza proprio del duo newyorkese che si è impegnato con Les Ballets De Faile nella creazione di una gigantesca torre di 40 piedi interamente costruita con blocchi di legno stampati, JR sceglie piuttosto di trasformare completamente l’atrio centrale della sede, attraverso una gigantesca fotografia di ben 6.500 metri quadrati che accoglie all’ingresso i visitatori.
L’impatto è senza dubbio pazzesco, l’artista infatti ha utilizzato il corpo di danza insieme ad alcune lenzuola bianche per andare a creare, attraverso pose e figure plastiche, un gigantesco occhio. L’idea nasce da una riflessione dell’interprete stesso che osservando le prove e le performance ha notato come l’attenzione sia tutta rivolta verso il movimento degli stessi ballerini piuttosto che sui loro occhi, da qui JR sceglie di rappresentare una sorta di ‘missing eye of the dancer’, un vero e proprio occhio mancante del ballerino rappresentato e formato dal corpo e delle pose degli stessi.
Un opera sicuramente intensa che spinge l’osservatore ad una interazione con le immagini attraverso differenti angolazioni, con il movimento e le pose dei ballerini, con i dettagli dei corpi, degli sguardi, passando per il grande risultato finale.
Per farvi apprezzare al meglio tutto l’impegno del grande fotografo francese vi lasciamo ad una bella serie di scatti dopo il salto e soprattutto alla video intervista edita dagli amici di Complex con l’artista che parla a ruota libera discutendo e spiegando le ispirazioni ed il lavoro che hanno portato alla realizzazione di questo suo ultimo eccellente progetto, è tutto vostro, dateci un occhiata.

Exhibiting freely in the streets of the world, JR catches the attention of people who are not typical museum visitors. His largest project to date, INSIDE OUT, was born in 2011 when JR won the TED prize and called for the creation of a global art project with the potential to change the world. Transforming messages of personal identity into public works of art, more than 172,000 people have taken part in nearly 8,600 locations around the world.

JR will share his Art Series installation during three special performance evenings — January 23, February 7, 13 — when every seat in the house is available for just $29. On these evenings, every audience member will receive a takeaway created specifically for this event.

Pics by Kelly Salih via 12OzProphet
First pic by Orestimusic