fbpx
GORGO

JR “Au Panthéon” New Installation in Paris

Il grande fotografo francese JR ha da poco presentato la sua ultima fatica, si tratta di un incredibile installazione interna ed esterna al Pantheon di Parigi con la quale l’interprete ha completamente trasformato l’aspetto della struttura.
La grandissima installazione, con 500 poster utilizzati dall’interprete per tappezzare gli spazi a disposizione, sono frutto come era facilmente intuibile di uno dei progetti più famosi ed importanti dell’artista quel INSIDE/OUT Project con il quale JR continua a trasformare importanti spazi pubblici. Abbiamo avuto modo di vederlo diverse volte, l’idea alla base del progetto è quella di spostare l’attenzione ancora una volta sulle persone comuni, la curiosità che muove questo progetto è il vero e proprio propellente dello stesso, è infatti la gente che di propria spontanea volontà decide di farsi fotografare all’interno del furgone/studio mobile per poi vedere sviluppata la propria fotografia in grandi dimensioni che viene poi successivamente incollata sul luogo stesso. Emerge quindi un idea finale in cui gli stesi ritratti vanno a rappresentare al meglio la diversità del mondo contemporaneo, componendo in questo modo un mosaico pazzesco di storie, sguardi e racconti differenti e divergenti che attraversano età, sessi, culture e religioni differenti.
Dal titolo “Au Panthéon” il progetto è frutto del lavoro portato avanti nei mesi scorsi dall’artista, i poster infatti sono stati raccolti durante gli spostamenti dello scorso Marzo su questo sito e in nove monumenti nazionali in giro per la Francia. L’idea nasce invece come copertura per il restauro del Pantheon stesso, che rappresenta uno dei più grandi progetti di restauro Europeo, al quale JR presta il proprio talento trasformando i teli che coprono la cupola, la struttura esterna ed interna attraverso l’installazione delle sue iconiche fotografie, davvero molto bello.
Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con i dettagli dell’intervento, se vi trovate in zona non possiamo che consigliarvi di andare a darci un occhiata di persona, siamo certi che l’impatto sarà forte ed emozionante.

The restoration work being carried out on the Pantheon is one of largest projects in Europe and the monumental self-supporting scaffolding system is a great technical feat.

The Centre des Monuments Nationaux has chosen to commission contemporary artist JR to create a participatory work inspired by his INSIDE OUT project, encapsulating the humanistic and universal values embodied by the Pantheon.

Portraits have been collected during the month of March 2014, and will be used to make this work, that will be displayed on the worksite hoardings placed around the drum on the monument. Collection was made possible through the website and in JR’s itinerant photo booth truck, which visited nine national monuments.

The portraits that best represent the diversity of the contemporary world will be used to create a mosaic that will be visible around the drum beneath the dome, and on certain places within the monument. The aim is to use all of the portraits in the final work. It will be inaugurated on June 3rd.

JR “Au Panthéon” New Installation in Paris

Il grande fotografo francese JR ha da poco presentato la sua ultima fatica, si tratta di un incredibile installazione interna ed esterna al Pantheon di Parigi con la quale l’interprete ha completamente trasformato l’aspetto della struttura.
La grandissima installazione, con 500 poster utilizzati dall’interprete per tappezzare gli spazi a disposizione, sono frutto come era facilmente intuibile di uno dei progetti più famosi ed importanti dell’artista quel INSIDE/OUT Project con il quale JR continua a trasformare importanti spazi pubblici. Abbiamo avuto modo di vederlo diverse volte, l’idea alla base del progetto è quella di spostare l’attenzione ancora una volta sulle persone comuni, la curiosità che muove questo progetto è il vero e proprio propellente dello stesso, è infatti la gente che di propria spontanea volontà decide di farsi fotografare all’interno del furgone/studio mobile per poi vedere sviluppata la propria fotografia in grandi dimensioni che viene poi successivamente incollata sul luogo stesso. Emerge quindi un idea finale in cui gli stesi ritratti vanno a rappresentare al meglio la diversità del mondo contemporaneo, componendo in questo modo un mosaico pazzesco di storie, sguardi e racconti differenti e divergenti che attraversano età, sessi, culture e religioni differenti.
Dal titolo “Au Panthéon” il progetto è frutto del lavoro portato avanti nei mesi scorsi dall’artista, i poster infatti sono stati raccolti durante gli spostamenti dello scorso Marzo su questo sito e in nove monumenti nazionali in giro per la Francia. L’idea nasce invece come copertura per il restauro del Pantheon stesso, che rappresenta uno dei più grandi progetti di restauro Europeo, al quale JR presta il proprio talento trasformando i teli che coprono la cupola, la struttura esterna ed interna attraverso l’installazione delle sue iconiche fotografie, davvero molto bello.
Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con i dettagli dell’intervento, se vi trovate in zona non possiamo che consigliarvi di andare a darci un occhiata di persona, siamo certi che l’impatto sarà forte ed emozionante.

The restoration work being carried out on the Pantheon is one of largest projects in Europe and the monumental self-supporting scaffolding system is a great technical feat.

The Centre des Monuments Nationaux has chosen to commission contemporary artist JR to create a participatory work inspired by his INSIDE OUT project, encapsulating the humanistic and universal values embodied by the Pantheon.

Portraits have been collected during the month of March 2014, and will be used to make this work, that will be displayed on the worksite hoardings placed around the drum on the monument. Collection was made possible through the website and in JR’s itinerant photo booth truck, which visited nine national monuments.

The portraits that best represent the diversity of the contemporary world will be used to create a mosaic that will be visible around the drum beneath the dome, and on certain places within the monument. The aim is to use all of the portraits in the final work. It will be inaugurated on June 3rd.