fbpx
GORGO

L’importanza del passato nel murale di Jorge Rodriguez Gerada a Arguedas

Jorge Rodriguez Gerada ha realizzato un nuovo murale a Arguedas in Spagna come parte dei lavori per la sesta edizione del festival Avant Garde Tudela.

Curato dallo stesso artista, Arcadi Poch e Javier Gomez Vidal, il progetto è organizzato dal dipartimento della cultura della città di Tudela ed ha visto coinvolti i piccoli comuni di Arguedas e Peralta. Tra gli artisti partecipanti oltre Gerada segnaliamo SpY, Miquel Wert, Kenor e Lucas Milà. Il programma di quest’anno è infine completato da un workshop di Andrea Michaelsson – Btoy, una mostra, tavole rotonde e conference con speakers nazionali ed internazionali.

L’intervento dipinto da Jorge Rodriguez Gerada è un opera contestuale ed ispirata alla vita di Rufina, una signora di centodue anni che vive ad Arguedas. La donna è nata durante la prima guerra mondiale ed ha vissuto tanto a lungo da vedere i primi televisori, la scoperta della penicillina, i cavalli sostituiti da automobili e trattori, sperimentando gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, della Guerra Civile e della dittatura Spagnola, fino ad arrivare ai giorni nostri con l’avvento di internet e degli smartphone.
La pittura è pensata non solo per onorare la vita della donna ma rappresenta un momento di riflessione sul passato e sulla sua importanza per evitare gli stessi errori in futuro.

L’importanza del passato nel murale di Jorge Rodriguez Gerada a Arguedas

Jorge Rodriguez Gerada ha realizzato un nuovo murale a Arguedas in Spagna come parte dei lavori per la sesta edizione del festival Avant Garde Tudela.

Curato dallo stesso artista, Arcadi Poch e Javier Gomez Vidal, il progetto è organizzato dal dipartimento della cultura della città di Tudela ed ha visto coinvolti i piccoli comuni di Arguedas e Peralta. Tra gli artisti partecipanti oltre Gerada segnaliamo SpY, Miquel Wert, Kenor e Lucas Milà. Il programma di quest’anno è infine completato da un workshop di Andrea Michaelsson – Btoy, una mostra, tavole rotonde e conference con speakers nazionali ed internazionali.

L’intervento dipinto da Jorge Rodriguez Gerada è un opera contestuale ed ispirata alla vita di Rufina, una signora di centodue anni che vive ad Arguedas. La donna è nata durante la prima guerra mondiale ed ha vissuto tanto a lungo da vedere i primi televisori, la scoperta della penicillina, i cavalli sostituiti da automobili e trattori, sperimentando gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, della Guerra Civile e della dittatura Spagnola, fino ad arrivare ai giorni nostri con l’avvento di internet e degli smartphone.
La pittura è pensata non solo per onorare la vita della donna ma rappresenta un momento di riflessione sul passato e sulla sua importanza per evitare gli stessi errori in futuro.