fbpx
GORGO

JAZ x Axel Void – New Mural in Buenos Aires

Due tra gli artisti maggiormente impegnati in una pittura evocativa, JAZ ed Axel Void in occasione dell’apertura di “Mediocre” all’interno degli spazi del Club Cultural Matienzo, che li vedrà impegnati insieme in un interessante doppio show, uniscono gli sforzi per dare vita ad un intensissimo lavoro regalandoci così una bella parete in quel di Buenos Aires, Argentina.
Lo show poggia le sue basi sull’intesa collaborazione tra JAZ ed Axel Void, è il risultato infatti di un intenso processo di una settimana in cui i due artisti si sono immersi ognuno nell’immaginario dell’altro, per sette giorni il duo ha scelto una storia a testa portando a compimento una tela, per ogni racconto, realizzata appunto quattro mani. Ambedue gli interpreti sviscerano il proprio stile attraverso un contatto diretto con la società ed in particolare con l’uomo, il ritratto del quotidiano e delle sue differenti sfaccettature, con i toni più cupi ed oscuri di Axel Void in totale simbiosi con le particolarità emotive e tematiche di JAZ trovano così la giusta collocazione in un pittura intrisa che fonde tonalità grigie appartenenti al primo con la ricerca cromatica ed il rosso vivo e peculiare delle opere del secondo.
Questo sviluppo visivo ha come primo risultato una prima pittura murale, il tema scelto è piuttosto sensibile e mostra una uomo intento a sfidare la sorte con il coltello e le proprie dita, il tema è quello di una vita sospesa a giocare con il proprio fato, l’uomo si fa minuscolo ed in totale balia del proprio destino avverso o no che sia, JAZ ed Axel Void emergono così in tutta la loro multi-sfaccettata sensibilità andando ad attraversare un tema difficile e profondamente d’attualità viste le difficoltà che un periodo come questo porta con se, tra tensioni e violenze implicite di cui ci rendiamo partecipi inconsciamente ogni giorno. A colpire la nostra attenzione è infine la scelta delle tonalità, fortemente tendenti vero colori scuri ed in generale grigi, notiamo con piacere una serie di venature nell’epidermide atte ad aumentare il livello di dettaglio e realisticità dell’intervento, un lavoro eccezionale che mostra tutta la capacità di due tra i nostri artisti preferiti.
Vi lasciamo alle immagini dove potete apprezzare tutta l’energia pittorica di questo ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati sembra infatti che i due artisti si impegneranno in un secondo intervento e noi ve ne daremo notizia così come di un approfondita analisi sull’imminente apertura del loro show.

Pics by San

JAZ x Axel Void – New Mural in Buenos Aires

Due tra gli artisti maggiormente impegnati in una pittura evocativa, JAZ ed Axel Void in occasione dell’apertura di “Mediocre” all’interno degli spazi del Club Cultural Matienzo, che li vedrà impegnati insieme in un interessante doppio show, uniscono gli sforzi per dare vita ad un intensissimo lavoro regalandoci così una bella parete in quel di Buenos Aires, Argentina.
Lo show poggia le sue basi sull’intesa collaborazione tra JAZ ed Axel Void, è il risultato infatti di un intenso processo di una settimana in cui i due artisti si sono immersi ognuno nell’immaginario dell’altro, per sette giorni il duo ha scelto una storia a testa portando a compimento una tela, per ogni racconto, realizzata appunto quattro mani. Ambedue gli interpreti sviscerano il proprio stile attraverso un contatto diretto con la società ed in particolare con l’uomo, il ritratto del quotidiano e delle sue differenti sfaccettature, con i toni più cupi ed oscuri di Axel Void in totale simbiosi con le particolarità emotive e tematiche di JAZ trovano così la giusta collocazione in un pittura intrisa che fonde tonalità grigie appartenenti al primo con la ricerca cromatica ed il rosso vivo e peculiare delle opere del secondo.
Questo sviluppo visivo ha come primo risultato una prima pittura murale, il tema scelto è piuttosto sensibile e mostra una uomo intento a sfidare la sorte con il coltello e le proprie dita, il tema è quello di una vita sospesa a giocare con il proprio fato, l’uomo si fa minuscolo ed in totale balia del proprio destino avverso o no che sia, JAZ ed Axel Void emergono così in tutta la loro multi-sfaccettata sensibilità andando ad attraversare un tema difficile e profondamente d’attualità viste le difficoltà che un periodo come questo porta con se, tra tensioni e violenze implicite di cui ci rendiamo partecipi inconsciamente ogni giorno. A colpire la nostra attenzione è infine la scelta delle tonalità, fortemente tendenti vero colori scuri ed in generale grigi, notiamo con piacere una serie di venature nell’epidermide atte ad aumentare il livello di dettaglio e realisticità dell’intervento, un lavoro eccezionale che mostra tutta la capacità di due tra i nostri artisti preferiti.
Vi lasciamo alle immagini dove potete apprezzare tutta l’energia pittorica di questo ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati sembra infatti che i due artisti si impegneranno in un secondo intervento e noi ve ne daremo notizia così come di un approfondita analisi sull’imminente apertura del loro show.

Pics by San