fbpx
GORGO

Invader – “Monna Lisa” New Piece in Paris, France

Continua senza alcuna sosta il raid di Invader per le strade della sua Parigi, il grande artista Francese ha infatti da poco terminato un nuovo lavoro che sa di dedica ad uno dei quadri più famosi del mondo la Monna Lisa di Leonardo Da Vinci.
Come abbiamo spesso avuto modo di vedere in quest’ultimo anno di intenso lavoro, tra invasioni in giro per il mondo, progetti nello spazio e sott’acqua, quella che è emersa è la chiara volontà di Invader di dare un taglio nuovo al suo lavoro discostandosi dalle consuete mattonelle raffiguranti i personaggi del famoso ed omonimo gioco ad 8 bit, ma piuttosto concentrando gli sforzi sulla raffigurazioni anche di quelli che sono i simboli e gli elementi che hanno composto quel grande calderone che è la cultura degli anni ’80 e ’90. A trovare spazio quindi insieme ai classici alieni, arrivano i personaggi della Nintendo, oppure quelli Star Wars passando per immagini ed elementi nuovi tutti appartenenti in modo o nell’altro a questa grande filone visivo e tematico ed alla suo radicatissima sotto-cultura, concludendo infine che alcune sperimentazioni più moderne. La volontà di cambiare registro tematico si nota anche nella maggiore grandezza degli interventi, così come nella volontà di tentare strade cromatiche differenti e sviluppare con esse nuovi e iconici personaggi, si tratta quindi di un omaggio su più livelli una sorta di rendez-vous in cui tutti i miti ed i characters appartenenti a queste epoche tornano a calcare le strade, i pensieri e la mente degli spettatori, un ritorno al passato che può essere visto, con una chiave di lettura più impegnata, come la volontà di un ritorno al passato, quello spensierato della giovinezza e dei primi videogame e colossal di Hollywood e che proprio per questo, arriva con molta probabilità con maggiore impatto allo spettatore. È nostra convinzione infine che la scelta effettuata da Invader sia dovuta anche al cambio dei tempi, all’esigenza di volersi esprimere con un pubblico diverso e di conseguenza attraverso strumenti e personaggi differenti, più familiari, riuscendo così a sviluppare un dialogo nuovo anche con chi prima non ne coglieva l’immaginario.
Per questa sua grande dedica artistica ha stupire è innanzitutto la grandezza dell’intervento che rispetto ai precedenti lavori è senza dubbio molto più esuberante procedendo quindi verso i percorsi e gli sviluppi che stiamo seguendo con interesse in questi ultimi mesi. L’opera si concentra sua una palette cromatica efficace e che ruota intorno a quattro pochi colori, riuscendo a far emergere chiaramente la figura della donna del famoso ritratto.
Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, il consiglio è come sempre di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare e se vi trovate in città e tutti gli amici Parigini potete andare a darci un occhiata da vicino nei pressi dell’ingresso della metro Louvre-Rivoli, noi ve l’abbiamo detto!

Pics by Truxi

Invader – “Monna Lisa” New Piece in Paris, France

Continua senza alcuna sosta il raid di Invader per le strade della sua Parigi, il grande artista Francese ha infatti da poco terminato un nuovo lavoro che sa di dedica ad uno dei quadri più famosi del mondo la Monna Lisa di Leonardo Da Vinci.
Come abbiamo spesso avuto modo di vedere in quest’ultimo anno di intenso lavoro, tra invasioni in giro per il mondo, progetti nello spazio e sott’acqua, quella che è emersa è la chiara volontà di Invader di dare un taglio nuovo al suo lavoro discostandosi dalle consuete mattonelle raffiguranti i personaggi del famoso ed omonimo gioco ad 8 bit, ma piuttosto concentrando gli sforzi sulla raffigurazioni anche di quelli che sono i simboli e gli elementi che hanno composto quel grande calderone che è la cultura degli anni ’80 e ’90. A trovare spazio quindi insieme ai classici alieni, arrivano i personaggi della Nintendo, oppure quelli Star Wars passando per immagini ed elementi nuovi tutti appartenenti in modo o nell’altro a questa grande filone visivo e tematico ed alla suo radicatissima sotto-cultura, concludendo infine che alcune sperimentazioni più moderne. La volontà di cambiare registro tematico si nota anche nella maggiore grandezza degli interventi, così come nella volontà di tentare strade cromatiche differenti e sviluppare con esse nuovi e iconici personaggi, si tratta quindi di un omaggio su più livelli una sorta di rendez-vous in cui tutti i miti ed i characters appartenenti a queste epoche tornano a calcare le strade, i pensieri e la mente degli spettatori, un ritorno al passato che può essere visto, con una chiave di lettura più impegnata, come la volontà di un ritorno al passato, quello spensierato della giovinezza e dei primi videogame e colossal di Hollywood e che proprio per questo, arriva con molta probabilità con maggiore impatto allo spettatore. È nostra convinzione infine che la scelta effettuata da Invader sia dovuta anche al cambio dei tempi, all’esigenza di volersi esprimere con un pubblico diverso e di conseguenza attraverso strumenti e personaggi differenti, più familiari, riuscendo così a sviluppare un dialogo nuovo anche con chi prima non ne coglieva l’immaginario.
Per questa sua grande dedica artistica ha stupire è innanzitutto la grandezza dell’intervento che rispetto ai precedenti lavori è senza dubbio molto più esuberante procedendo quindi verso i percorsi e gli sviluppi che stiamo seguendo con interesse in questi ultimi mesi. L’opera si concentra sua una palette cromatica efficace e che ruota intorno a quattro pochi colori, riuscendo a far emergere chiaramente la figura della donna del famoso ritratto.
Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, il consiglio è come sempre di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare e se vi trovate in città e tutti gli amici Parigini potete andare a darci un occhiata da vicino nei pressi dell’ingresso della metro Louvre-Rivoli, noi ve l’abbiamo detto!

Pics by Truxi