fbpx
GORGO

INTI – “Soul Food” New Mural in Kosice, Slovakia

Proseguiamo il nostro coverage sui lavori realizzati in Slovenia, tra le magie di Kosice e del suo eccellente Street Art Comunication Festival infatti c’è l’ultima meraviglia firmata INTI, una gigantesca parete interamente coperta dall’artista con il suo inconfondibile stile.
Attraverso un immaginario che riprende la cultura e la tradizione sud americana, in particolare quella del suo paese il Cile, INTI ne unisce le peculiarità visive avvicinandole a concetti moderni, il risultati sono personaggi bizzarri nella loro forma, nei loro abiti e nel loro particolare stile, il tutto infine viene elevato con l’utilizzo di colori accesi e belli carichi, giochi di ombre e gradazioni cromatiche, in un carnevale di dettagli.
Dopo un periodo di pulizia generale, tornano per la rassegna slovena i bei giochi di forme e configurazioni dove direttamente sopra la figura proposta vanno a collocarsi scritte e simboli come se si trattasse di un opera su più livelli e che nell’effetto finale vanno letteralmente a fondersi con la pelle e gli ornamenti del suo character proposto, l’effetto finale è quello di uno scarabocchio che copre più parti dell’opera, come se un bambino armato di pennarello si sia divertito a scarabocchiarci sopra.
Il risultato finale è quindi un opera bella densa di dettagli, segni, simboli e texture, INTI non si risparmia ed anzi ci regala un lavoro carichissimo dal punto di vista stilistico che potete apprezzare al meglio attraverso la bella selezione di scatti in galleria, enjoy it.

Pics by The Festival

INTI – “Soul Food” New Mural in Kosice, Slovakia

Proseguiamo il nostro coverage sui lavori realizzati in Slovenia, tra le magie di Kosice e del suo eccellente Street Art Comunication Festival infatti c’è l’ultima meraviglia firmata INTI, una gigantesca parete interamente coperta dall’artista con il suo inconfondibile stile.
Attraverso un immaginario che riprende la cultura e la tradizione sud americana, in particolare quella del suo paese il Cile, INTI ne unisce le peculiarità visive avvicinandole a concetti moderni, il risultati sono personaggi bizzarri nella loro forma, nei loro abiti e nel loro particolare stile, il tutto infine viene elevato con l’utilizzo di colori accesi e belli carichi, giochi di ombre e gradazioni cromatiche, in un carnevale di dettagli.
Dopo un periodo di pulizia generale, tornano per la rassegna slovena i bei giochi di forme e configurazioni dove direttamente sopra la figura proposta vanno a collocarsi scritte e simboli come se si trattasse di un opera su più livelli e che nell’effetto finale vanno letteralmente a fondersi con la pelle e gli ornamenti del suo character proposto, l’effetto finale è quello di uno scarabocchio che copre più parti dell’opera, come se un bambino armato di pennarello si sia divertito a scarabocchiarci sopra.
Il risultato finale è quindi un opera bella densa di dettagli, segni, simboli e texture, INTI non si risparmia ed anzi ci regala un lavoro carichissimo dal punto di vista stilistico che potete apprezzare al meglio attraverso la bella selezione di scatti in galleria, enjoy it.

Pics by The Festival