fbpx
GORGO

INTI – New Mural In Lodz, Poland

Tra le meraviglie di Lodz e della sua Galeria Urban Forms uno dei lavori più belli è senza dubbio quel Holy Warrior di cui ci siamo occupati diverso tempo fa, ora INTI torna e fa il bis presentando per l’eccellente rassegna polacca dopo più di una settimana di lavori “I Belive in Goats”.
La particolare predilezione per gli spazi enormi, un tratto fortemente personale ed una forte caratterizzazione delle pareti, fanno di INTI uno degli artisti di maggior impatto sulla scena. L’artista sudamericano esibisce una tavolozza di colori molto calda attraverso la quale da vita ai suoi particolari personaggi, le tematiche affrontate dall’interprete possono essere viste come un mescolanza forte e decisa tra i carnevali sudamericani e la tradizione popolare cilena, con abiti ed accessori ad adornare i dettagli il corpo delle figure proposte, passando poi a temi più personali e sociali l’artista si fa più delicato proponendo lavori dal forte indole sociale ed a tratti anche mistica, un calderone di emozioni racchiuso in pareti spaziali che puntualmente sanno lasciarci di sasso.
Il lavoro è l’ennesimo pezzo spacca mascella dell’artista cileno che ancora una volta decide di affidare il proprio tratto alla rappresentazione di uno dei suoi canonici character unendolo però ad una viva realizzazione di una capra. Lavorando questa volta su ben 11 piani di parete, INTI impiega il proprio talento nella realizzazione di un lavoro epico, i colori, il profondo livello di dettaglio degli animali, accompagnato dal consueto utilizzo di un livello superiore dove elaborare scritte e simboli ed ovviamente la maestosità e la potenza visiva trovata, fanno di questa parete uno delle più belle realizzate fin qui dall’interprete.
Vi diamo modo di apprezzarne al meglio tutti i dettagli con la bella serie di scatti che potete trovare dopo il salto scrollando giù la pagina, enjoy it.

Pics by San

INTI – New Mural In Lodz, Poland

Tra le meraviglie di Lodz e della sua Galeria Urban Forms uno dei lavori più belli è senza dubbio quel Holy Warrior di cui ci siamo occupati diverso tempo fa, ora INTI torna e fa il bis presentando per l’eccellente rassegna polacca dopo più di una settimana di lavori “I Belive in Goats”.
La particolare predilezione per gli spazi enormi, un tratto fortemente personale ed una forte caratterizzazione delle pareti, fanno di INTI uno degli artisti di maggior impatto sulla scena. L’artista sudamericano esibisce una tavolozza di colori molto calda attraverso la quale da vita ai suoi particolari personaggi, le tematiche affrontate dall’interprete possono essere viste come un mescolanza forte e decisa tra i carnevali sudamericani e la tradizione popolare cilena, con abiti ed accessori ad adornare i dettagli il corpo delle figure proposte, passando poi a temi più personali e sociali l’artista si fa più delicato proponendo lavori dal forte indole sociale ed a tratti anche mistica, un calderone di emozioni racchiuso in pareti spaziali che puntualmente sanno lasciarci di sasso.
Il lavoro è l’ennesimo pezzo spacca mascella dell’artista cileno che ancora una volta decide di affidare il proprio tratto alla rappresentazione di uno dei suoi canonici character unendolo però ad una viva realizzazione di una capra. Lavorando questa volta su ben 11 piani di parete, INTI impiega il proprio talento nella realizzazione di un lavoro epico, i colori, il profondo livello di dettaglio degli animali, accompagnato dal consueto utilizzo di un livello superiore dove elaborare scritte e simboli ed ovviamente la maestosità e la potenza visiva trovata, fanno di questa parete uno delle più belle realizzate fin qui dall’interprete.
Vi diamo modo di apprezzarne al meglio tutti i dettagli con la bella serie di scatti che potete trovare dopo il salto scrollando giù la pagina, enjoy it.

Pics by San