GORGO

Interesni Kazki – “The Hatching of Humanity” New Mural by AEC

AEC degli Interesni Kazki ha da poco terminato questa splendida pittura ad Heerlen nei Paesi Bassi, parte dei lavori per l’Heerlen Murals Festival.
L’intervento, oltre a segnare il ritorno dell’interprete Ucraino in strada, ha visto AEC sperimentare una nuova tecnica pittorica basata sulla combinazione di colori acrilici e disegno a base d’inchiostro. Il risultato è un approccio estetico, come visibile nelle immagini in calce, ancora più legato al dettaglio, per una resa finale davvero incredibile.
Dal titolo “The Hatching of Humanity”, l’opera, vede AEC riflettere sull’eterno tentativo dell’essere umano di raggiungere i propri sogni. Se questo è l’incipit iniziale, ancora una volta l’intervento viene segnato dalla capacità, tipica delle produzioni firmate Interesni Kazki, di sviluppare potenti, personali e suggestive analogie visive.
La terra viene dipinta come un uovo, simbolo e culla dell’umanità. Per l’artista ciò non vuole che quest’ultima deve essere ‘distrutta’ ed ‘usata’, ma l’esatto opposto, preservata e curata. In contrapposizione e per sottolineare al meglio questo concetto, vediamo un uomo accecato, intanto a salire una scala che porta su un altro pianeta. La secondo testa con il terzo occhio, simboleggia invece l’ingegno, la scienza, gli artisti e tutti coloro dotati di abilità soprannaturali capaci di guidare il genere umano.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by The Artist

Interesni Kazki – “The Hatching of Humanity” New Mural by AEC

AEC degli Interesni Kazki ha da poco terminato questa splendida pittura ad Heerlen nei Paesi Bassi, parte dei lavori per l’Heerlen Murals Festival.
L’intervento, oltre a segnare il ritorno dell’interprete Ucraino in strada, ha visto AEC sperimentare una nuova tecnica pittorica basata sulla combinazione di colori acrilici e disegno a base d’inchiostro. Il risultato è un approccio estetico, come visibile nelle immagini in calce, ancora più legato al dettaglio, per una resa finale davvero incredibile.
Dal titolo “The Hatching of Humanity”, l’opera, vede AEC riflettere sull’eterno tentativo dell’essere umano di raggiungere i propri sogni. Se questo è l’incipit iniziale, ancora una volta l’intervento viene segnato dalla capacità, tipica delle produzioni firmate Interesni Kazki, di sviluppare potenti, personali e suggestive analogie visive.
La terra viene dipinta come un uovo, simbolo e culla dell’umanità. Per l’artista ciò non vuole che quest’ultima deve essere ‘distrutta’ ed ‘usata’, ma l’esatto opposto, preservata e curata. In contrapposizione e per sottolineare al meglio questo concetto, vediamo un uomo accecato, intanto a salire una scala che porta su un altro pianeta. La secondo testa con il terzo occhio, simboleggia invece l’ingegno, la scienza, gli artisti e tutti coloro dotati di abilità soprannaturali capaci di guidare il genere umano.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by The Artist