fbpx
GORGO

Interesni Kazki – New Piece in Catania by Waone

Come AEC, anche Waone degli Interesni Kazki ha terminato di realizzare questa nuova pittura direttamente sulla superfice esterna di uno dei grandi silos che si affacciano sul Porto di Catania, parte di un unico grande progetto artistico.
Dividendosi quindi a metà la particolare superfice di un unico silos, il duo Ucraino è andato a realizzare un intensa pittura raccogliendo appieno dagli stimoli del luogo.
Esattamente come AEC (Covered) anche Waone va ad ispirarsi alla tradizione culturale e storica della Sicilia, cogliendo e rielaborando elementi personali simboli ed estetismi, in favore di una peculiare riflessione sul luogo.
Con “Eterno Ritorno”, questo il titolo del lavoro, vede al centro dell’opera una delle particolare figure mistiche degli Interesni Kazki. Il ‘Seeing Eye di Helios’ rappresenta l’idea di sole e tempo, con il grande sole presente nella parte più alta della grande figura e la clessidra a scandirne il tempo, in un personale interpretazione di questa dualità antica e ricorrente, il Triskelion. Secondo la mitologia Greca la Sicilia era la terra del sole e di Helio, titano del sole, custode dei giuramenti e dio del dono della vista.
Continuando ad osservare l’opera, Waone inserisce all’interno della pittura uno spunto dalla storia di Perseo e Medusa, che, secondo la leggenda, ha avuto luogo in Sicilia. Ultimo particolare presente nel dipinto l’iscrizione che emerge dalla piccola roccia in basso, ispirata ad una analoga scoperta ad Anzi in Basilicata. Si tratta di un testo legato al mito greco di Acheronte ed al mondo dei mondi, ripreso poi perfino dagli Etruschi nel loro Libro di Acheronte, una trascrizione con le istruzione per l’anima dopo la vita.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist

Interesni Kazki – New Piece in Catania by Waone

Come AEC, anche Waone degli Interesni Kazki ha terminato di realizzare questa nuova pittura direttamente sulla superfice esterna di uno dei grandi silos che si affacciano sul Porto di Catania, parte di un unico grande progetto artistico.
Dividendosi quindi a metà la particolare superfice di un unico silos, il duo Ucraino è andato a realizzare un intensa pittura raccogliendo appieno dagli stimoli del luogo.
Esattamente come AEC (Covered) anche Waone va ad ispirarsi alla tradizione culturale e storica della Sicilia, cogliendo e rielaborando elementi personali simboli ed estetismi, in favore di una peculiare riflessione sul luogo.
Con “Eterno Ritorno”, questo il titolo del lavoro, vede al centro dell’opera una delle particolare figure mistiche degli Interesni Kazki. Il ‘Seeing Eye di Helios’ rappresenta l’idea di sole e tempo, con il grande sole presente nella parte più alta della grande figura e la clessidra a scandirne il tempo, in un personale interpretazione di questa dualità antica e ricorrente, il Triskelion. Secondo la mitologia Greca la Sicilia era la terra del sole e di Helio, titano del sole, custode dei giuramenti e dio del dono della vista.
Continuando ad osservare l’opera, Waone inserisce all’interno della pittura uno spunto dalla storia di Perseo e Medusa, che, secondo la leggenda, ha avuto luogo in Sicilia. Ultimo particolare presente nel dipinto l’iscrizione che emerge dalla piccola roccia in basso, ispirata ad una analoga scoperta ad Anzi in Basilicata. Si tratta di un testo legato al mito greco di Acheronte ed al mondo dei mondi, ripreso poi perfino dagli Etruschi nel loro Libro di Acheronte, una trascrizione con le istruzione per l’anima dopo la vita.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist