fbpx
GORGO

Hyuro – New Mural in Perpignan, France

A distanza di diverso tempo torniamo a parlarvi di Hyuro, l’artista Argentina con base a Valencia ha da poco terminato una nuova parete a Perpignan in Francia in occasione della Bienal de Arte de Perpignan, la grande artista ancora una volta trae ispirazione da una delle sue recenti elaborazioni in studio proseguendo di fatto la linea di lavoro intrapresa nella sue ultime produzioni.
Il lavoro di Hyuro affonda nuovamente le sue radici nella concezione della donna nella società moderna, l’interprete ne analizza gli stereotipi sviscerando su parete quelle che sono le violenze sociali e soffermandosi in particolare sul complesso rapporto donna/casa, l’Argentina attraverso quelli che sono i simboli e gli emblemi del lavoro casalingo realizza importanti spaccati, avvolte criptici altre volte più facilmente intuibili, che riversano di fatto tutte le angosce e la rabbia per una condizione sociale che tarda a cambiare ed ad evolversi. I dipinti di fatto rappresentano quindi una critica forte e cosciente sul ruolo delle donne e sulla loro impossibilità di slegarsi dai canoni imposti da una società di fatto maschilista, Hyuro prosegue questa sua campagna come detto unendo i simboli domestici ma sopratutto dipingendo attraverso uno stile si essenziale ma anche fortemente dettagliato, in particolare e specialmente negli ultimi tempi abbiamo notato una maggiore cura nella pittura, nei colori utilizzati come sempre spenti e tetri e sopratutto nei tratti dei volti rappresentati, tristi, cupi ed accigliati, visi di quelle che sono le donne moderna chiuse in un stretta dalla quale risulta difficile sciogliersi.
Per la rassegna francese Hyuro ha a disposizione questa bella porzione di parete, l’interprete decide di concentrarsi sulla verticalità dello spazio di pittura realizzando l’ennesimo elaborato figlio dei lavori su carta, emerge così la figura di una donna precaria, in totale equilibrio su una serie di scope poste una sopra l’altra, una situazione impossibile in cui tutta l’energia del sesso femminile, del divincolarsi tra i problemi, emerge nuovamente attraverso l’intelligenza di un artista che continua costantemente a stupirci, i dettagli nell’ampia selezione di scatti in calce.

Pics by The Artist

Hyuro – New Mural in Perpignan, France

A distanza di diverso tempo torniamo a parlarvi di Hyuro, l’artista Argentina con base a Valencia ha da poco terminato una nuova parete a Perpignan in Francia in occasione della Bienal de Arte de Perpignan, la grande artista ancora una volta trae ispirazione da una delle sue recenti elaborazioni in studio proseguendo di fatto la linea di lavoro intrapresa nella sue ultime produzioni.
Il lavoro di Hyuro affonda nuovamente le sue radici nella concezione della donna nella società moderna, l’interprete ne analizza gli stereotipi sviscerando su parete quelle che sono le violenze sociali e soffermandosi in particolare sul complesso rapporto donna/casa, l’Argentina attraverso quelli che sono i simboli e gli emblemi del lavoro casalingo realizza importanti spaccati, avvolte criptici altre volte più facilmente intuibili, che riversano di fatto tutte le angosce e la rabbia per una condizione sociale che tarda a cambiare ed ad evolversi. I dipinti di fatto rappresentano quindi una critica forte e cosciente sul ruolo delle donne e sulla loro impossibilità di slegarsi dai canoni imposti da una società di fatto maschilista, Hyuro prosegue questa sua campagna come detto unendo i simboli domestici ma sopratutto dipingendo attraverso uno stile si essenziale ma anche fortemente dettagliato, in particolare e specialmente negli ultimi tempi abbiamo notato una maggiore cura nella pittura, nei colori utilizzati come sempre spenti e tetri e sopratutto nei tratti dei volti rappresentati, tristi, cupi ed accigliati, visi di quelle che sono le donne moderna chiuse in un stretta dalla quale risulta difficile sciogliersi.
Per la rassegna francese Hyuro ha a disposizione questa bella porzione di parete, l’interprete decide di concentrarsi sulla verticalità dello spazio di pittura realizzando l’ennesimo elaborato figlio dei lavori su carta, emerge così la figura di una donna precaria, in totale equilibrio su una serie di scope poste una sopra l’altra, una situazione impossibile in cui tutta l’energia del sesso femminile, del divincolarsi tra i problemi, emerge nuovamente attraverso l’intelligenza di un artista che continua costantemente a stupirci, i dettagli nell’ampia selezione di scatti in calce.

Pics by The Artist