fbpx
GORGO

Hyuro – “In/Between” New Exhibition at ArtRebels

Una delle artiste più interessanti del panorama internazionale, Hyuro continua efficacemente a portare avanti il proprio percorso sia stilistico che tematico, l’interprete Argentina da anni di base a Valencia dipinge le sofferenze e le contraddizioni dell’uomo moderno, lo fa non affidando il suo tratto a temi economici o politici, ma piuttosto soffermandosi su un delicato tasto, la donna. La donna per Hyuro è schiava, completamente schiacciata dagli stereotipi dalle concezioni che la vogliono relegata al suo ruolo familiare, chiusa in un casa che sa di prigione, succube dell’uomo. Tutto viene rappresentato attraverso un tratto delicato che si lascia coinvolgere anche da alcune incursioni animali, due universi questi molti cari all’artista che ne rivela il parallelo, e acutizzato dalla forte vena ironica che pervade le opere le sue opere, tanto delicate quanto pungenti ed affilate.
Questa domenica l’artista ha aperto all’interno degli spazi della ArtRebels di Copenaghen la sua “In/Between”, primo solo show della grande interprete nella capitale danese, uno spettacolo complesso che ha ospitato tutto l’intricato e vario immaginario di Hyuro, le donne ovviamente al centro di tutto, con una serie di diciannove dipinti ad acquarello ed inchiostro, alcuni li abbiamo visti in questi mesi anche su muro altri sono delle vere e proprie piacevoli novità.
Vi diamo modo di apprezzare al meglio tutte le opere presenti con le immagini scattate durante le fasi dell’allestimento, e le istantanee di ogni singolo dipinto, inoltre sembra che Hyuro si sia data da fare con una lunghissima parete di ben 271 metri di lunghezza, perciò restate sintonizzati nei prossimi giorni vi mostreremo anche questa sua ultima meraviglia.

Pics by Henrik Haven

Via

Hyuro – “In/Between” New Exhibition at ArtRebels

Una delle artiste più interessanti del panorama internazionale, Hyuro continua efficacemente a portare avanti il proprio percorso sia stilistico che tematico, l’interprete Argentina da anni di base a Valencia dipinge le sofferenze e le contraddizioni dell’uomo moderno, lo fa non affidando il suo tratto a temi economici o politici, ma piuttosto soffermandosi su un delicato tasto, la donna. La donna per Hyuro è schiava, completamente schiacciata dagli stereotipi dalle concezioni che la vogliono relegata al suo ruolo familiare, chiusa in un casa che sa di prigione, succube dell’uomo. Tutto viene rappresentato attraverso un tratto delicato che si lascia coinvolgere anche da alcune incursioni animali, due universi questi molti cari all’artista che ne rivela il parallelo, e acutizzato dalla forte vena ironica che pervade le opere le sue opere, tanto delicate quanto pungenti ed affilate.
Questa domenica l’artista ha aperto all’interno degli spazi della ArtRebels di Copenaghen la sua “In/Between”, primo solo show della grande interprete nella capitale danese, uno spettacolo complesso che ha ospitato tutto l’intricato e vario immaginario di Hyuro, le donne ovviamente al centro di tutto, con una serie di diciannove dipinti ad acquarello ed inchiostro, alcuni li abbiamo visti in questi mesi anche su muro altri sono delle vere e proprie piacevoli novità.
Vi diamo modo di apprezzare al meglio tutte le opere presenti con le immagini scattate durante le fasi dell’allestimento, e le istantanee di ogni singolo dipinto, inoltre sembra che Hyuro si sia data da fare con una lunghissima parete di ben 271 metri di lunghezza, perciò restate sintonizzati nei prossimi giorni vi mostreremo anche questa sua ultima meraviglia.

Pics by Henrik Haven

Via